Utente 231XXX
Salve scrivo per conto di mia madre, di anni 63, 160cm per 71kg. Le è stata diagnosticata un'insufficienza renale a giugno 2011, con i valori della creatinina a 1,8. A Novembre ha eseguito alcuni esami in ospedale tra cui una biopsia renale, visto l'aumento della creatinina. Dalla biopsia è risultato che soffre di insufficienza renale cronica, con il quadro istologico di nefroangiosclerosi. I valori attuali, aggiornati in data 8 agosto 2012, risultano essere Creatinina a 5,21. Aggiungo che è ipertensiva e la terapia in atto è: Blopress 32 (1 al di), Catapresan compresse 300 (2 al di), Cardicor 2,5 (2 al di). Gli altri valori sono nella norma, tranne Gamma GT a 109; in più da giugno 2011 sta eseguendo lavaggi vescicali di Mitomicina, a seguito dell'intervento di K vescicale. Attualmente sta seguendo un regime alimentare ipoproteico e iposodico. In che modo è possibile avere sotto controllo la creatinina? Ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Un livello di creatinina d 5,21 mg/dl (un anno prima risulta essere 1,8 mg/dl) dimostrano una severa insufficienza renale acuta.
La somministrazione di un sartanico come il Blopress (candesartan cilexetil) a dosi cosi' elevate (normalmente si impiegano 8 mg o 16 mg al di', e' assolutamente controindicata nella insufficienza renale.
E' opportuno che la paziente consulti il nefrologo di fiducia per gli accertamenti e le terapie del caso. Nel frattempo e' consigliabile un'adeguata idratazione.
cordialmente
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 231XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta e La informo che la terapia a base di Blopress le è stata prescritta dal suo nefrologo di fiducia; in più le ha consigliato di bere due litri di acqua al giorno, e siamo riusciti a trovare sul mercato acqua con quantità minime di sodio. Ma visto l'aumento così elevato di creatinina in così breve tempo ci ha fatto pensare che forse questa non è la terapia adatta. La ringrazio per la sua risposta e attendo eventuali delucidazioni. Distinti saluti.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La differenza di contenuto di sodio nei vari tipi di acqua minerale è talmente insignificante che per notare un grammo di sodio di differenza occorrerebbe che il paziente bevesse una tonnellata di acqua.
Il Blopress è controindicato , come tutti i sartanico, nella insufficienza renale e pertanto , dato anche l elevati dosaggio assunto, non mi meraviglio che la paziente abbia presentato un grave peggioramento della funzione renale.
Arrivederci
Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza