Utente 115XXX
Alcuni esami di laborato effettuati da mia madre, anni 79, peso 49,5 kg, altezza 148,5 cm, non mi fanno stare tranquilla, quindi sottopongo la situazione a qualche specialista.
esame urine:
peso 1.011
ph 7.0
proteinuria, glicosuria, chetonuria, bilirubina, emoglobina, nitriti: negativi
urobilinogeno: 0.2
esterasi leucocitaria: lievemente positivo.
esame citofluorimetrico:
emazie 8
leucociti 43
batteri assenti
cellule epiteliali 6.

esami ematici:
potassio: 3.9
colesterolo 170
colesterolo hdl 58
trigliceridi 80
urea 23
glucosio 87
creatinchinasi CK 66
gamma glutamiltrasferasi ggt 23
aspartato aminotrasferasi ast 27
alanina aminotrasferasi alt 13
ves 10
acido urico 5.2
fosfatasi alcalina 54
PCR 0.24
creatinina 0.98 (valori di riferimento: 0.50-0.90)
eGFR 54 .
Gli ultimi due valori mi fanno pensare ad una insufficienza renale cronica, ma il medico di famiglia dice che non ritiene intanto necessaria una visita dal nefrologo o di fare esami più approfonditi, ma suggerisce soltanto di ripeterli tra 3-4 mesi, poi si vedrà.
Nel frattempo mi permetto di consultare- se possibile - attraverso questo sito, il parere di uno specialista. Aggiungo che mia madre assume i segg. medicinali: Spasmomen somatico, simvastatina 10 mg, omeprazen 20, perindopril 4 mg al dì per la pressione arteriosa, acido ibandronico, vitamina D e al bisogno brufen o paracetamolo per vari dolori artrosici.
Alcune patologie: broncopatia cronica; varicosità e svalvolamento grande safena dx; prolasso entrambi lembi mitralici con insuff. miltralica media; ipercolesterolemia; ipertensione arteriosa con danno d'organo (retinopatia di II grado).
Grazie per la gentile attenzione.
Sonia

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi

24% attività
16% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
SPILAMBERTO (MO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
In base agli esami che ci ha scritto, la funzione renale della sua mamma risulta NORMALE PER L'ETA'; dico questo perchè è fisiologico un calo di EGFR con gli anni; e se per semplicità si è stabilito di considerare normali i valori al di sopra di 60, non vuol dire che i valori più bassi siano sempre patologici: per una donna di 79 anni sono validi i valori sopra i 50; non sono io che lo dico, ma le linee guida nefrologiche.
Inoltre pur essendo ipertesa non ha proteinuria, altra cosa buona..
Se ora i reni sono sani, la metto in guardia da due potenziali pericoli: 1) variazioni della calcemia e della calciuria dovute alla terapia dell'osteoporosi (acido Ibandronico e vitamina D): chi prende questi farmaci deve controllare periodicamente anche il calcio; 2) gli antiinfiammatori hanno sempre un effetto di ridurre la diuresi e alzare la pressione; piano con Ibuprofene !
Dr. Giulio Malmusi

[#2] dopo  
Utente 115XXX

grazie per la veloce risposta, sono anche molto contenta che i valori vengano considerati nella norma per l'età. grazie anche per il resto, non sa quanto vengano apprezzati i consigli di un dottore!
Sonia