Utente 444XXX
Buongiorno egregi dottori,
volevo un consulto per una ciste ecopriva di 7 cm che ha mio marito nel rene sx.
Negli anni passati essendo piccola , non gli dava fastidio , ma adesso ha iniziato a sentirsi pungere e avvertire dolore quando è coricato sul fianco sinistro.
Il medico che gli ha fatto l'ecografia ha detto che basta aspirarla con un ecografia guidata, mentre un altro medico chirurgo dice che bisogna operarlo e asportarla chirurgicamente.
Posso avere un vostro parere perchè mi sembra un pò troppo affrontare un intervento se si può diminuire il volume aspirandola.
Nell'attesa di un vostro parere porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani

28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregia signora,
l'aspirazione della cisti e la sua eventuale alcolizzazione è una procedura semplice senza rischi;unico problema è che detta procedura è gravata dal fatto che la cisti nel tempo si può riformare.E' chiaro che la chirurgia risolve il problmea alla radice asportando radicalmente il tutto. personalmente,opterei per l'aspirazione della cisti,vista il basso tasso di complicanze e della semplicità della procedura.
Cordialmente
RL
Dr. Remo Luciani

[#2] dopo  
Utente 444XXX

La ringrazio molto del suo consiglio e la ringrazio di far parte di medicitalia. Visto che la cisti è aumentata molto lentamente nel corso degli anni , senz'altro opteremo per l'aspirazione, appunto perchè più semplice e meno rischiosa , sperando che se dovesse riformarsi aumenterà poco per volta. Cordiali saluti.