Utente 459XXX
Buongiorno,sono una donna di 49 anni. Nel 2004 ho fatto un'intervento x la correzione ureterale x un reflusso, prima e dopo l'intervento il rene era nella norma sia in funzionalità che in struttura, ora a seguito di un ecografia di controllo,Mi è stato riscontrato :"Rene dx rimpicciolire diametro 78mm dismorfico con anello corticale filiforme.Rene sx ipertrofico regolare spessore corticale."Chiedo cosa significa e cosa comporta in futuro,Il mese scorso a seguito di un accesso al pronto soccorso x crisi ipertensiva, Mi hanno dato triatec. Dagli esami del sangue creatinina a 1,13. Può esserci una correlazione tra la situazione renale e l'ipertensione?
Grazie

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il rene destro pare dunque aver sofferto molto nel lungo periodo, probabilmente per il reflusso che ci ha segnalato e non si è ripreso dopo l'intervento. Questo comportamento è purtroppo abbastanza comune, perché il danno renale si manifesta anche a distanza di molti anni, anche se la causa è stata rimossa. E' probabile che da l punto di vista funzionale lei viva praticamente solo con il rene sinsitro, che è anche diventato più grande proprio perché esecita questa funzione suppletiva. I risultati sono buoni, perché la funzione globale è normale (creatinina 1,13). La situazione potrebbe essere ultreiormente definitra con l'esecuzione di una scintigrafia renale dinamica. E' possibile che una simile situazione possa sostenere l'ipertensione arteriiosa, che dovrà quindi essere trattata nel modo più opportuno. Talora, in casi di reni ridotti e non funzionanti (cosiddetto "rene grinzo"), in caso di gravi problemi di ipertensione, si pongono indicazioni alla rimozione chirurgica.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing