trauma e lesione plesso brachiale

Salve sono un ragazzo di 20 anni che circa 10 giorni fa ha subito un brutto trauma dovuto alla penetrazione di un grosso spuntone metallico con lacerazione del braccio dx all'altezza del cavo ascellare.
Ricoverato per circa una settimana in ospedale, i medici successivamente a una EMG e un RMN della spalla dx hanno riscontrato un distacco parziale del capo lungo del bicipite e una probabile lesione del plesso brachiale. Infatti mi ritrovo con una forte parestesia nella zona laterarale dell'avambraccio e un bicipite totalmente paralizzato.. L'unica cosa che mi è stata consigliata di fare è di aspettare circa 5 settimane per far passere gli effetti del trauma e ripetere successivamente tutti gli esami.
Volevo chiedere se è probabile una deinnervazione del bicipite e se in quest'arco di tempo di attesa era necessario fare della terapia per evitare l'atrofia del muscolo..

Vi ringrazio in anticipo,
Cordiali Saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile ragazzo,
dalla Sua descrizione non è possibile esprimere un parere diagnostico.
Infatti la zona lesionata non sembra aver potuto lesionare il plesso brachiale che antomicamente, in quanto tale, è situato più in alto della zona che Lei descrive come sede del trauma.
E' possibile la lesione di uno dei rami del plesso che si dirigono lungo l'arto superiore, ma il disturbo motorio potrebbe essere ascrivibile più alla lesione del capo lungo del muscolo bicipite che a una lesione completa di un ramo distale del plesso.

A distanza è veramente difficile, anzi impossibile avere un quadro chiaro della Sua situazione clinica, per cui non Le posso consigliare nulla sull'atteggiamento terapeutico prescritto dai colleghi.

Con cordialità e auguri di pronta guarigione.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi la mancata contrazione del bicipite può essere dovuta al distacco del capo lungo?
Inoltre in questi giorni sto soffrendo di alcuni dolori fastidiosi alla pelle dell'avambraccio, come se fosse iper sensibile al tatto e mi hanno detto che si tratta di dolore neuropatico. Con il tempo questi fastidi dovrebbero passare? Mi perdoni per le numerose domande ma fino ad oggi non sono riusciti a dirmi nulla di concreto

[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
E io, a maggior ragione on line, come potrei essere più concreto ?

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa