Utente 477XXX
Salve.
Vorrei chiedere la vostra opinione.
Da più di 1 anno soffro di dolori forte alla spalla sn e collo. Ho fatto rx, Rm alla cervicale un anno fa e mostra uncoartrosi, fusione di vertebre c2-c3, protrusione c3-c4, c4-c5, c6-c7 e su questa ultima una ernia mediana espulsa. Attualmente siccome i dolori son aumentati con impossibilità di alzare la spalla sinistra x il dolore, ho ripetuto una tac cervicale (non mostra altre alterazione solo un po di fastidi artrosico), e EMG dove specifica che non ci sono interesamenti radicolare
In quest'anno fatto fisioterapia posturale, suonoterapia, manipolazione, e altre indicate dal fisiatra e ortopedico, qui cominciano le continue visite dal ortopedico e neurochirurgo ogni uno di loro non sono in grado di darmi una risposta che risolva il mio problema...per l'ortopedico le ho fatto tante fisioterapia ma che non risolve niente, e neurochirurgo, l'ernia non e d'interese chirurgo....ed io in tanto (da più di 1 anno), con forti dolori ( sempre che il dolore sia x causa del ernia), sinceramente non so cosa altro fare , non riesco più a fare neanche le cose più semplice...
Cosa mi consiglia?..
La ringrazio

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
l'ortopedico ha valutato se c'è una patologia all'articolazione scapolo-omerale (spalla) ?
Una volta esclusa questa, la causa dei sintomi è suggestiva per l'origine cervicale.
Senza una valutazione clinica non so dirLe se c'è o no indicazione chirurgica.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 477XXX

Salve dottore.
Si. Il neurochirurgo al leggere i diversi reperti e conoscere la sintomatologia ha indicato una rx ed ecografia alla spalla x escludere possibile problemi qui..invece e tutto nella norma, nessuna lesione. Cmq l'ortopedico ha effettuato una infiltrazione alla spalla x vedere come andava, che invece non hoavuto nessun beneficio. X ciò nella ultima visita al ortopedico ha confermato che la sintomatologia é legata allo sforzo lavorativo con impegno muscolare cronico, e nuovamente mi manda dal neurochirurgo con il risultato della EMG, dove mostra non c'è interessamento radicolare...e cosi sono da 1 anno..con un rimbalso continuo tra vari specialisti, devo ancora ritornare dal neurochirrgo...ma sinceramente non so cosa aspettarmi..
Spiego un po che da 10 anni lavoro come operaia in una lavanderia industriale, lavoro con la parte superiore del corpo. Da mesi ormai k sono in malattia perché non riesco a solevare la spalla. La sensazione e di sentire come se si rompesse un osso fra collo e spalla...
Mi scusi x l'italiano..
La ringrazio

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
ci sono molti colleghi che danno molta importanza all'EMG, ma forse non sanno( o non ci pensano) che una patologia della colonna, anche discale, non sempre ha un riscontro all'esame elettromiografico.
Quindi se dall'esame clinico, dalla storia dei sintomi, dai reperti degli esami radiologici si evince che la sintomatologia è sostenuta da quanto si reperta all'esame, allora si dovrà porre l'indicazione alla terapia medica o chirurgica.

In assenza di tali valutazioni, io non posso confermare ciò che però è abbastanza intuibile, soprattutto quando si sono escluse altre cause ed è presente un'ernia espulsa che può essere a rischio di serio aggravamento.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 477XXX

É stato gentilissimo dottore

[#5] dopo  
Utente 477XXX

É stato gentilissimo dottore. Purtroppo pero in quest'anno ho visitato 1 fisiatra, 1 ortopedico e 1 neurochirurgo ( x via privata), ma successivamente mi sono rivolta x via del sistema sanitario nazionale e ho fatto visita a 2 fisiatra, due ortopedici, e due neurochirurgo, che pero fin adesso non ho avuto soluzione al mio problema. Senza contare le diverse fisioterapie. Per cui anche se non é facile fare una diagnosi a distanza. La ringrazio vivamente per la sua risposta

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
intuisco che la soluzione sia l'intervento chirurgico. Ne sono quasi certo, ma per correttezza e anche perché per la legge è reato prescrivere terapie a distanza, non posso confermarlo.
Quel che Le posso suggerire è di evitare terapie manipolative sulla colonna cervicale e di non procrastinare a lungo la soluzione del problema.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano