Utente
salve vorrei una consultazione su questo referto della piu recente rm fatta, ormai da anni vado avanti con dolore a tutte due le gambe nella parte interna della coscia e ultimamente anche sulla pianta del piede che mi impedisce anche di camminare.


> motivo di esecuzione: lombosciatalgia.

Nei limiti il cono midollare.

Nei limiti l'ampiezza dello speco vertebrale.

Ridotto il tono idrico dei dischi intersomatici D12-L1, L1-L2 e in particolare L4-L5.

Piccoli nodi di Schmorl ai piatti vertebrali superiori dei corpi L2 e L3.

Lieve bulging discale posteriore in L1-L2.

Il disco L4-L5 presente erniazione posteriore in sede mediana-paramediana sinistra, impronta il profilo
anteriore del sacco durale.

Ridotta la fisiologica lordosi lombare.

Piccole alterazioni del segnale iperintense in T1W e in T2W ai limiti superiori del campo studiato al
soma D11 e a livello dei corpi vertebrali L2 e L5, i reperti possono essere compatibili con piccoli
angiomi a prevalente componente adiposa, senza rilevanza clinica.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
dal referto della risonanza magnetica emerge che al livello L4-L5 esiste una estrusione discale che potrebbe essere responsabile della lombo-sciatalgia che l'avrebbe indotto ad eseguire l'indagine. E' consigliabile sottoporsi ad una visita neurochirurgica che evidenzi, dopo aver valutato l'esame, se sussista una condizione di sofferenza radicolare, eventualmente accertabile ulteriormente mediante un esame elettro-diagnostico (EMG) per indirizzarla alla terapia più appropriata.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it