Utente 452XXX

Salve, scrivo ancora per una paura continua che ho riguardo la mia salute mentale, ho già posto una domanda simile qualche giorno fa ma non mi è stata data una risposta soddisfacente, praticamente in questo mese soprattutto noto di aver perso il senso del tempo,non riesco ad avere relazioni sociali, provare sentimenti, uscire di casa e stare coi miei genitori, ho paura di essere schizofrenica perché leggendo su internet ho visto che non tutti i sintomi di schizofrenia sono allucinazioni e deliri, ma anche ritiro sociale, sguardo vuoto, mancanza di sentimenti e apatia, io mi rispecchio negli ultimi sintomi, e soprattutto mi sento esterna al mio corpo, lo tocco e sembra di sentire un corpo morto o di Plastica, specifico che mia nonna è stata depressa per tanto con un esaurimento nervoso, ho sbalzi di umore, e i miei sintomi migliorano leggermente di sera, nelle ultime due settimane di scuola mi sono anche ritirata perché non riuscivo a stare in mezzo alla gente perché mi sentivo una demente.. Infatti ciò ha compromesso il mio andamento scolastico, devo recuperare un debito e sinceramente non so come potrei fare in queste condizioni, e soprattutto come sarò fra qualche mese, se riuscirò di nuovo ad avere un ragazzo, o se avrò a scuola un'insegnante di sostegno,non sopporto di stare così eppure non riesco a migliorare, inoltre ho fitte alla testa e spasmi muscolari continui, da piccola pensavo di avere le telecamere in casa o per strada vedevo persone di colore e pensavo che mi volessero inseguire, una volta sono anche scappata, ho paura che quelli siano dei primi segni di schizofrenia, anche perché ora ho lo sguardo vuoto, quando le persone parlano le fisso negli occhi ma potrei anche guardare un muro, non capisco le emozioni degli altri e non mi rendo conto di nulla, mi sento un'ebete, scusando la parola, ho solo 16 anni e vedere gli altri godersi l'estate e divertirsi mentre io sono a casa che passo giornate sul letto a non pensare a niente mi mette angoscia perché non riesco proprio ad avere una relazione "sana", magari ho un tumore al cervello o altro, non so più cosa pensare. Sono in "cura" con quetiapina 50 mg mattina e 50 mg sera, ma non fa alcun effetto, anzi mi da solo sonnolenza. Ho perso tutto, amici, rapporti con la famiglia, memoria non lucida, senso del tempo alterato non so come spiegarlo ma è una sensazione fastidiosa che non passa, sentimenti, voglia di vivere, ho perso tutto, sono come una pianta che fissa le persone o le cose senza capire niente, non ce la faccio più, ho bisogno di un vostro parere perché il prossimo appuntamento è troppo lontano e non riesco ad aspettare, sto malissimo... Grazie in anticipo per le risposte...

[#1] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
ricordandole che il servizio è riservato ai maggiorenni, le consiglio di parlare di questa problematica con i suoi genitori e di riprendere i contatti con lo specialista che ha prescritto la quetiapina per rivalutare la situazione. Non è consigliabile girovagare nel web alla ricerca di rassicurazioni perché non si fa altro che alimentare i dubbi creando maggiore ansia e incertezza.
Cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2] dopo  
Dr.ssa Maria De Angelis

20% attività
4% attualità
0% socialità
L'AQUILA (AQ)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2014
Buonasera,
dalla sua mail traspare tanta sofferenza e solitudine, spero abbia già contattato lo specialista che la segue, ma oltre ai farmaci lei necessita di psicoterapia, perché avverte la necessità non di un parere, ma di poter parlare del suo malessere, con uno specialista che la possa aiutare.
Cordiali saluti

Dott. Maria De Angelis
Neuropsichiatra infantile
Psicoterapeuta
Dr.ssa Maria De Angelis
http://www.neuropsichiatra.net/