Utente 153XXX
Salve,
ho notato da alcuni giorni che la pupilla destra è più dilata di quella sinistra in presenza di luca scarsa. Ho però notato che i riflessi di contrazione sembrano essere simmetrici e regolari quando aumento drasticamente l'illuminazione.
Ho fatto recentemente (meno di un mese fa) sia una visita oculistica che una visita neurologica. La prima a causa di lievi ma insistenti fitte oculari (punture di spillo) mentre la seconda per tremori in tutto il corpo (fascicolazioni), molto insistenti sopratutto nell'occhio destro (quello in questione appunto). La visita tuttavia è andata bene.

Voglio precisare che nella visita oculistica sono stato sottoposto all'esame della tonalità intraoculare e il dottore mi ha anche detto di aver osservato la pupilla e che era tutto a posto. Tuttavia io non mi ero ancora accorto di questo problema e quindi non gli avevo riferito nulla a riguardo.
Facendolo notare anche altre persone hanno evidenziato la differenza di grandezza.

Questo fatto mi preoccupa. A cosa può essere associato? (ho letto anche a tumori, ma solo di tipo cerebrale o anche in altre parti del corpo?). E' necessaria un'atra visita oculistica nonostante quella appena effettuata?

Grazie mille in anticipo per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Una lieve anisocoria ( differenza di diametro pupillare tra i due occhi ) è molto frequente e innocua.
Diverso è se l'anisocoria insorge improvvisamente.
Ovviamente nel suo caso la cosa importante è stabilire se il problema è insorto da poco oppure ( cosa tutt'altro che infrequente ) lei se ne è accorto da poco ma l'anisocoria c'era anche in passato.
Bisognerebbe vedere qualche foto scattata in primo piano in ambienti con media luminosità, ed avere la fortuna di poter distinguere il bordo pupillare.
Nel dubbio forse è meglio consultare l'oculista che visitandola potrà chiarire la situazione.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992

[#2] dopo  
Utente 153XXX

Grazie per la risposta.
Volevo solo un ulteriore chiarimento. L'anisocoria è dunque congenita oppure può insorgere rimanendo cmq innocua?
Mi risulta difficile trovare una foto in cui il diametro delle pupille è chiaramente visibile.
Tuttavia, come detto, ho effettuato una visita oculistica da poco più di un mese, quindi vorrei aspettare almeno un po'.
Nell'attesa, quali possono essere altri sintomi associati all'anisocoria che dovrebbero allarmarmi e dunque spingermi ad una visita oculistica urgente? E quali possono essere le cause più frequenti alla mia età (20 anni)?

Mi scuso per l'insistenza ma vorrei capire quanto più possibile parlando con uno specialista piuttosto che gettarmi nelle informazioni di internet che mi provocano solo preoccupazioni.

[#3] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Di solito è congenita, e non sempre si accompagna ad altri sintomi.
Visto che l'ultima visita era negativa può mettersi tranquillo ed eventualmente farsi rivedere tra qualche mese.
Cordialità
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992