Utente
Gentili Dottori,ho un dente devitalizzato e secondo parere medico dovrei incapsularlo a breve..il mio dentista utilizza l'ossido di zirconio per la corona.
Che mi dite di questo materiale?
é sicuro?....se ne conoscono gli effetti a lungo termine...??
non ha controindicazioni??
Grazie mille....
Claudia.

[#1]  
Dr. Maurizio Macrì

32% attività
4% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
il collega le ha suggerito un'ottima soluzione. Per saperne di più può leggere il mio blog nel mio profilo di Medicitalia sulle ceramiche integrali in zirconia-ceramica . L o'ssido di zirconio è tra le ceramiche integrali la più resistente. Personalmente la impiego nel mio studio dal 2004 . Ha certamente dei limiti ed i procedimenti operativi non sono gli stessi di quelli di una corona di metallo-ceramica richiedendo operatori esperti nella gestione delle ceramiche integrali. . Le ceramiche sono materiali fragili e l'indicazione al loro impiego vanno selezionate di caso in caso. La corona di zirconia (ossido di zirconio) richiede l'impiego di un unico materiale nella struttura , la zirconia appunto, sulla quale viene stratificata della ceramica estetica . Senza volerle rispondere con un trattato, proceda pure senza timore, esiste un'ampia bibliografia internazionale e le complicanze maggiori sorgono per ponti protesici superiori a quattro elementi e non è il suo caso.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Macrì
Odontoiatra

[#2]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

alla precisa risposta del Dott. Macrì, aggiungo che l'ossido di zirconio ( o zirconia) è stato studiato in Odontoiatria dall'Università di Zurigo già da una quindicina d'anni, presenta un elevato grado di biocompatibilità e leggerezza con un fattore estetico non raggiungibile con altri manufatti metallici tradizionali.

Un pregio è rappresentato dalla durezza e dalla notevole resistenza alla flessione.
I manufatti in zirconia vengono realizzati con tecnologia CAD/CAM fresando blocchi di questo materiale e successivamente si procede alla loro sinterizzazione che permette di acquisire caratteristiche meccaniche ottime.
Potranno così essere utilizzati come supporto per la ceramica dentale o anche per restauri singoli in zirconia integrale o ponti con più elementi mancanti.

La zirconia, grazie alla biocompatibilità e alla resistenza all'usura, viene utilizzata anche in Ortopedia per realizzare componenti articolari (anca, ginocchio).

Cordialmente
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com