Utente 427XXX
Salve dottori!
7 mesi fa a mio padre (56 anni) cadde un molare, che in pratica era "marcito" visto che lui fuma molto, quindi nonostante abbia un'ottima igiene orale, i suoi denti sono comunque rovinati.
Lui non fece nulla in quanto non gli portò dolore e continuò normalmente la sua vita senza quel molare.
Pochi giorni fa, a 7 mesi da quella caduta, gli si è gonfiata molto la gengiva nella zona esatta in cui gli era caduto il molare.
Lui mi ha detto che è un ascesso e che probabilmente si è infiammato visto che ci sono ancora le radici del dente nella gengiva (diagnosi sua, non ha ancora chiesto ad un dentista).

Visto che in questo momento non può andare da un dentista (se ne parla ad inizio Ottobre), vorrei sapere se la situazione è grave, e più o meno in cosa consiste la terapia.
Semplice antibiotico? Oppure deve operarsi?

Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La presenza di un 'infezione causata da residui radicolari necessita senza dubbio
della loro rimozione,pertanto una visita odontoiatrica è auspicabile appena possibile.
La presenza di un ascesso, come emerge dal suo racconto,necessita di antibioticoterapia,la cui prescrizione,in attesa della visita specialistica,può essere effettuata dal medico di base.
Buona Serata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia