Utente 508XXX
Buongiorno gentili medici, scrivo nella speranza che possiate chiarire un mio dubbio in merito a un fatto accadutomi dal dentista.
Premetto che mi son sempre fidata in quanto a competenza e pulizia questo fino al mese scorso. Erano almeno due anni che ci mancavo e ho fatto un controllo causa gengive sanguinanti. Il mio dubbio é questo. Solitamente a quanto ne so il dentista apre i ferri imbustati davanti al paziente intendo specchietto pinzetta... l'ultima volta quando sono entrato sul vassoio della poltrona i suddetti ferri erano gia aperti sul vassoio. Insieme ad essi anche un aggeggo che per quel che so é la chiave dinamometrica.
Mi chiedo se questo sia normale cioè possibile che li abbia aperti l assistente prima di farmi accomodare dentro.
Ho notato inoltre una macchia scura tipo marroncino dove si sputa l'acqua quando il paziente si sciacqua la bocca e son stato.preso dal panico nel timore che.fosse sangue. La visita si è limitata al controllo che ha evidenziato alcuni problemi che dovrei trattare ma ad esser sincero questi due episodi hanno intaccato quella che era la mia cieca fiducia nella pulizia di questo studio odontoiatrico e quando ci si rivolge ad un medico la piena fiducia per me è di primaria importanza. Non voglio recarmi li con l'ansia.
Spero possiate chiarirmi un po' le idee.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, controlli se chi le ha fatto la visita è iscritto all'Ordine dei Medici, questa è già un ottima garanzia, perché questo professionista conosce come si trasferiscono le malattie infettive. Purtroppo l'imbustatura non le dà nessuna garanzia di sterilità dei ferri, per cui i ferri sfusi portano la stessa garanzia di quelli imbustati. La macchia potrebbe essere stata anche di sangue o di altro materiale non rimovibile, in qualunque caso non avendola toccata non rischia infezioni. La fiducia è un fattore veramente importante che può gestire solo lei.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 508XXX

Si dottore. Iscritto all'ordine dei medici e ho sempre notato la frequenza nel cambiarsi i guanti, la pulizia e la competenza. Il problema è che dopo due anni ho trovato una nuova assistente e non vorrei fosse diciamo "distratta " e in certi settori distrazioni non possono essercene. Ripeto ho notato questa macchia e gli strumenti già aperti sul vassoio pertanto mi son detto se quello è sangue ed è stata una svista non vorrei che abbia preso la stessa svista non sostituendo i ferri del precedente paziente perchè in altri studi che ho avuto modo di vedere aprono i ferri davanti al paziente.
Ho pensato potesse essere una macchia non so di qualche disinfettante ma diciamo che non son andato via tranquillo come le altre volte.
La ringrazio molto per aver risposto.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Comprendo le sue preoccupazioni, a volte anche un banale gesto ci fa stare più tranquilli. Purtroppo l'affidabilità delle assistenti non esiste, perché alla fine il responsabile che deve controllare il loro operato è il medico. Oggi è difficile, ma non impossibile trovare un odontoiatra che lavori senza assistente, provi a cercare, sarà sicuramente più affidabile e più economico.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 508XXX

Dottore approfitto della sua disponibilità.per chiederle un'ultim cosa. Ovvero pensando a quella macchia se ci sono disinfettanti che hanno.come colore un tono tipo marroncino chiaro. Gia potrei optare per una diversa ipotesi ovvero che non fosse sporco di sangue.
Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr.ssa Francesca Ferrazzano

20% attività
4% attualità
0% socialità
CASERTA (CE)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2014
Gentile utente la fiducia nel medico è cosa fondamentale e visto che lei ne aveva, e riteneva il collega una persona competente, credo che la cosa migliore da fare sia esprimere le sue perplessità proprio a lui prima di proseguire con le cure. Sicuramente le darà dei chiarimenti e sarà motivato ad una maggiore attenzione.
Probabilmente l'assistente ha aperto erroneamente la busta prima del suo ingresso nella stanza e la macchia potrebbe essere un'usura. Se le risposte non saranno convincenti e la sua fiducia è minata in maniera irrimediabile allora non le resta che cambiare medico.
Cordiali saluti
Dr.ssa Francesca Ferrazzano
http://studioferrazzano.it

[#6] dopo  
Utente 508XXX

Gentile dottoressa grazie anche a Lei per i suoi consigli. Conoscendomi credo cambierò medico chiarendo tutto prima di iniziare la visita, ovvero che pretendo massima accortezza da questo punto di vista come tra l'altro è mio diritto perchè a posteriori qualsiasi spiegazione del medico potrei considerarla una bugia. Nel senso se, e dico se, fosse accaduto credo che nessuno ammetterebbe di aver utilizzato per il paziente successivo gli strumenti usati per il precedente. Al momento non ho chiesto perchè mi son detto forse li fa preparare all'assistente ma quella macchia ha instillato in me.il dubbio.
Grazie ancora.

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
È vero, nessuno lo ammetterebbe, di aver usato gli stessi strumenti, ma se ci fosse una telecamera che registra, dove lei vede che gli strumenti sono stati cambiati tra un paziente e l'altro, riacquisterebbe la fiducia giusto? Per questo concordo con la collega, che parlarne direttamente con l'odontoiatra sarebbe discriminante.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente 508XXX

Vede dottore la questione é questa. Una volta terminato il trattamento il medico scambia qualche parola con il paziente per informarlo su ciò che ha fatto o fare delle raccomandazioni, cosa che ha fatto con me che nel frattempo vedevo di sfuggita la ragazza intenta a sistemare le cose del tipo gettar via il bicchiere che tra l'altro non ho neppure usato, ha spruzzato del disinfettante l'ho vista lavarsi le mani il tutto però mentre parlavo col dentista al quale dovevo prestare attenzione. Quindi il pensiero è proprio questo ovvero il dottore si affida all'assistente senza controllarne l'operato.
Inoltre le volte precedenti le manopole della lampada avevano su quella sorta di scotch monouso, la sedia era rivestita col monouso cosa che stavolta non c'era. Non è discriminante magari perchè se ci passano il disinfettante credo vada bene lo stesso però queste differenze mi son saltate all'occhio. Anche la.presenza di quel cilindro con il quale si avvitano le.punte mi è parso strano dato che doveva solo farmi un controllo. Forse alcuni lo preparano nel caso possa servire. Non so.
Vi ringrazio per la disponibilità e per i consigli.

[#9] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Comprendo le sue perplessità.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/