Utente 524XXX
Buonasera,
Vi contatto in quanto il mio ragazzo da circa 2 mesi soffre perennemente di afte.
Inizialmente pensava fossero afte dovute ad intolleranze alimentari ( è intollerante al glutine, al latte e alla uova) ma poichè nonostante la dieta priva di tali alimenti, continuava ad avere lesioni, ci siamo rivolti ad un infettivologo il quale tramite tampone ha riscontrato herpes simplex 1.
Gli ha prescritto una cura a base di Aciclovir per 3 settimane con un dosaggio di 800 mg 3 volte al die e ha avuto dei miglioramenti.
Il problema è una volta che sospende l antivirale, immediatamente si formano nuove lesioni.
Siamo andati anche da un gastroenterologo il quale non ha riscontrato nulla di particolare, abbiamo fatto analisi del sangue compreso di valore di pcr ed era tutto a norma, test dell HIV risultato negativo.
Abbiamo preso appuntamento con un patologo orale il quale vedendo le lesioni, ha ipotizzato non trattarsi di herpes ma di lesioni fungine per cui ha sospeso l'aciclovir e ha dato diversi trattamenti per bocca.
Il mio ragazzo ha avuto dei miglioramenti ma anche qui una volta sospeso l'aciclovir sono tornate nuove lesioni per cui sta facendo aciclovir per bocca più i trattamenti locali prescritti.
C è miglioramento con la terapia ma ripeto non appena interrompe il trattamento, ritorna immediatamente il tutto.
Sta prendendo inoltre farmaci immunostimolanti e be total.
Cosa altro ci consigliate di fare?
Grazie mille e scusate per il poema.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, il patologo a orale è Odontoiatra? Un Odontoiatra distingue immediatamente una lesione erpetica da una lesione aftosa, valutando il tipo di tessuto interessato. Occorrono accertamenti diagnostici ben precisi, poi le corrette cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 524XXX

Buonasera,
il Medico in questione è specializzato in Odontostomatologia.
Ad ogni modo sono d'accordo con lei, sicuramente prima di intraprendere qualsiasi cura, la scelta migliore è valutare tramite accertamenti diagnostici l'effettiva natura del problema mentre spesso si va per tentativi e solo dopo si procede con le corrette analisi.
Stamattina il mio ragazzo ha avuto un ulteriore peggioramento e gli sono spuntate nuove lesioni in bocca.
In questi giorni volevo prenotare nuovamente una visita dal patologo orale perchè ci aveva detto che qualora la cura non fosse stata sufficiente, era necessario fare la biopsia.
Vediamo....

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Ok, la biopsia può dare una diagnosi certa, o escludere o confermare un sospetto diagnostico, ed escludere o programmare un eventuale intervento.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/