Utente 369XXX
Egregi dottori, buonasera

Venerdì sera della scorsa settimana sono stato ad estrarre il dente del giudizio superiore destro (il 18) completamente estruso (e dritto) ma molto cariato (di fatti era praticamente aperto e si stava sbriciolando). L'estrazione tutto sommato è andata abbastanza bene, non c'è stato bisogno di scollare la gengiva e non ha quindi ritenuto necessario darmi punti (l'estrazione in sé avrà richiesto tra sì e no 1 minuto). Dolore e gonfiore nel post-estrazione (sia appena finito l'effetto dell'anestesia, ad oggi) ZERO. Ho assunto per qualche giorno (a partire dal giorno dell'estrazione) due compresse da 1g di antibiotico al giorno. La sera dell'estrazione, cambiata la garza la prima volta che ero ancora nello studio, non ho più avuto bisogno di cambiarla perché di sangue non ne usciva più (tutta la sera ho comunque alternato impacchi di ghiaccio di dieci minuti in dieci minuti) e ho cenato a base di gelato (i giorni dopo passati e zuppe, comunque mai caldi/e ma tiepidi/e sì). Oggi mi è successa una cosa che mi ha preoccupato e devo ammetterlo non poco (e per fortuna che non emofobico) perché ad un certo punto ho sentito del sangue in bocca e guardandoci proveniva da dove c'era il dente del giudizio (mi viene da dire di aver in qualche modo rotto il coagulo, forse inavvertitamente, con la lingua, in quanto ero abituato ad andare a sondare spesso il dente, quando c'era, per ripulirlo di quei residui di cibo che ci si infilavano e probabilmente così è stato) ma la cosa che mi ha preoccupato (pur sapendo fosse una delle possibili "complicazioni" del post-estrazione) è il fatto che il sanguinamento è stato abbastanza intenso, di fatti ha iniziato attorno alle 15.30 e si è arrestato verso le 18 (nonostante abbia prontamente tamponato con una garza) e applicassi impacchi di ghiaccio esternamente. Può la "ferita" di un'estrazione sanguinare ancora così con l'eventuale rottura del coagulo, a distanza di 4 giorni?

Telefonato allo studio dentistico mi hanno detto che se il dentista non ha ritenuto necessario darmi i punti quella sera, non vedono il motivo di dovermeli dare oggi e mi hanno consigliato di applicare la garza (che lo ammetto, probabilmente non ho neanche applicato bene in quanto oltre al buco del dente del giudizio di sopra, pure di sotto non c'è il dente, mai avuto per agenesia, perciò io la stringevo tra i denti sì, ma probabilmente quelli prima) e di usare ghiaccio (anche succhiandolo) o addirittura una bustina di té da usare a mò di garza. Ora mi rendo conto che per un professionista che fa questo lavoro, queste cose sono all'ordine del giorno, ma per un paziente è causa di ansie e preoccupazioni. Come devo comportarmi? Rientra nel normale decorso (o comunque nelle eventuali complicazioni) di un'estrazione dentale (senza punti di sutura)?

Colgo l'occasione per ringraziare già da ora tutti coloro che decideranno di dedicarmi qualche minuto del loro tempo a rispondermi e porgo i miei più cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, se rimuovessimo la crosta, coagulo o presame, da una ferita, dopo 4 giorni, provocheremmo un sanguinamento. Praticamente è successo questo, ora si è formato un nuovo coagulo che per sicurezza andrebbe controllato che sia stabile, nel caso che non lo sia, lo si potrebbe stabilizzare con una sutura.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 369XXX

Faccio una premessa: l'estrazione l'ho fatta venerdì 17 maggio, ma io domenica mattina sono stato in palestra, così come martedì sera (il sanguinamento si è verificato il giorno dopo).
Dopo il sanguinamento di quel giorno (fermatosi alle 18) non ho più avuto problemi fino alla mattina successiva, quando alle 7.30 circa mi sono svegliato sentendo qualcosa di consistenza gelatinosa/gommosa in fondo alla bocca. Mi sono quindi recato dal dentista che, aspirato via l'enorme coagulo che si era formato ha aspirato anche all'interno del buco e applicato una nuova garza che ho tenuto per alcune ore, tolta la quale non ho più avuto sanguinamenti (ad oggi). Quando alla mattina ho telefonato al dentista la prima cosa che mi ha chiesto è stata se fossi stato in palestra i giorni scorsi... io sapevo che non era consigliato fare sforzi fisici eccessivi i giorni successivi ad un estrazione di un dente del giudizio ma non avendo avuto complicazioni (tipo dolore o gonfiore) pensavo di poter andare tranquillo (quando invece non è stato così). A questo punto mi chiedo, quando potrò tornare ad allenarmi senza rischiare di dissanguarmi nei giorni seguenti? Grazie ancora.