Utente 551XXX
Salve . Ho 41 anni e 5 giorni fa ho subito l'estrazione del dente del giudizio Inferiore sinistro . Per i primi tre giorni non ho potuto fare a meno dell'antidolorifico perché il dolore era davvero insopportabile. Al quarto giorno ho contattato la mia dentista la quale, dalle risposte da me fornite alle sue domande, Ha ipotizzato che il dolore non fosse tanto causato dalla ferita del dente, quanto piuttosto dall' infiammazione dell' articolazione della mandibola che è rimasta aperta per diverso tempo con il divaricatore. Il giorno stesso mi ha visitato e ha confermato questa diagnosi, sostenendo che la ferita era in via di guarigione.
Il dolore che io provo non è costante perché a volte sembra addirittura interessare i denti di sopra, che non sono stati interessati dall'intervento, a volte invece passa ai denti di sotto e ho anche la sensazione che qualcosa "me li tiri " ( chiedo scusa ma non ho trovato un'altra espressione che possa Rendere l'idea) Inoltre a volte il dolore si irradia dietro l'orecchio a volte lungo la mandibola fino al labbro. la dentista mi ha detto di provare una breve terapia con il Bentelan , 3 compresse lunedì sera, due compresse martedì cioè oggi e una mercoledì. Quindi la terapia è iniziata ieri sera. Stanotte sono stato bene poi durante il giorno ho continuato a avere questi vari sbalzi di dolore, anche se per la prima volta sono riuscito a non assumere antidolorifici. Le mie domande sono le seguenti: devo continuare con questa terapia cortisonica? è possibile che oltre all'articolazione si sia infiammato anche qualche nervo Magari il trigemino? Se dopo il terzo giorno di Bentelan avrò ancora dolore cosa devo fare? Chiedo scusa se le mie domande possono sembrare stupide, ma è la prima volta che Estraggo un dente del giudizio Inferiore e nella maggior parte dei casi mi era stato detto che in due o tre giorni il dolore sarebbe cessato E poiché invece non è così mi sto un po' preoccupando. Grazie mille per l'attenzione

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, la posologia del cortisone la deve definire la sua Odontoiatra in base al quadro clinico, perché questo farmaco antiedemigeno, rallenta la guarigione della ferita chirurgica. Non stia preoccupato che prima o poi i fastidi diminuiranno.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 551XXX

Grazie dottore. Come pensavo dopo i 3 giorni di trattamento il dolore è leggermente migliorato, ma non ancora passato del tutto. Oggi ho dovuto assumere un antidolorifico. Domani contatterò la mia odontoiatra per sapere come procedere. Una domanda però resta sempre la stessa: la diagnosi che mi è stata fatta è plausibile? È possibile che questo dolore sia causato da una infiammazione dell' articolazione della mandibola? Spero che la cosa si possa risolvere e non sia eccessivamente problematica. Grazie per l'attenzione.

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Bene, definire da dove proviene il dolore, a distanza con certezza, è impossibile e non è molto significativo, perché i trattamenti per il dolore sono simili. Stia alle indicazioni del suo odontoiatra.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/