Utente
Salve,
mia madre (età 58, peso 46, 5, altezza 150) ha un intenso bruciore alla lingua da circa 7 mesi, intermittente e a volta localizzato in corrispondenza delle papille foliate che sono ipertrofiche.
Riferisce che la sensazione è paragonabile al peperoncino.

Tampone faringeo negativo.
La gastroscopia ha evidenziato leggera esofagite, la colonscopia è nella norma.
VES 49mm, epstein barr vca Igg positivo.
Hanno escluso celichia, Rast anisakis negativo, coltura feci per miceti negativo.

All'ultima visita effettuata le hanno detto che potrebbe essere dovuto a funghi in seguito a protesi dentarie, ma non mi spiego il tampone negativo.
Le hanno prescritto miconazolo e clobetasolo gel orale.

Quale altre analisi dovrebbe effettuare?
Non semba trovare una via di uscita.
Grazie

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, occorre visita presso un odontoiatria che si occupa di patologia orale per escludere un eventuale BMS.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente
La ringrazio. È l'odontoiatra che le ha prescritto miconazolo e clobetasolo gel orale. Dopo quasi 10 giorni di trattamento, non vede alcun miglioramento. Il tampone salivare per miceti è negativo. Le papille sono sempre ipertrofiche e avverte fastidio alla gola, che sembra arrossata.
Cosa dovrebbe fare?

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Quando tutti gli accertamenti diagnostici sono negativi e non abbiamo segni clinici, il sospetto diagnostico si porta verso la BMS.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/