Utente cancellato
Salve,
Mio babbo ha 60 anni. 2anni fa gli hanno riscontrato un epatocarcinoma. Questa di seguito é l'ultimo esame. HCC trattato con RF : al controllo odierno persiste minima falda ascitica periepatica sottodiaframmatica, rami portali pervi. A livello dell III segmento é presente area iso-ipecogena disomogenea di 57x36mm. All' VIII e al VI segmento, si apprezzano 2 aree iperecogene disomogenee rispettivamente di 25 e 31 mm. L'angioecografia perfusionale con mdc SonoVue ha evidenziato a livello della lesione trattata al III segmento , area di 65x37 mm anecogena in tutte le fasi vascolari come da necrosi completa post RF senza evidenti complicanze. É presente alone periferico continuo di ipervascolarizzazione senza un chiaro Wash-out riferibile ad iperemia post trattamento.
Premetto che mio babbo da un anno prende il sorafenib. Ha fatto chemioembolizzazione, termoablazione. Da un po di mesi lo vediamo peggiorare. La notte nn dorme, ha dolori allo stomaco, crampi alle gambe e alle braccia. Vorrei avere un vostro parere riguardo all'esamo che ho scritto sopra. Grazie, grazie di cuore tutto voi dottori professionisti.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

è sicuramente una condizione clinica seria. Sembrerebbe da quello che leggo che sia ancora in equilibrio. Il peggioramento delle condizioni generali non è però un buon segno. A mio avviso occorre una restadiazione completa a mezzo TC total body con mdc e scintigrafia ossea.

un caro saluto
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it