Come mi dovrei comportare rispetto a questo infortunio?

Salve,
Circa 6 mesi fa ho subito un brusco movimento al ginocchio andando su uno slittino sulla neve, sul momento non riuscivo a camminare, ma dopo un paio di giorni il dolore a camminare andò via.


Non ho mai avuto gonfiori, nelle prime settimane un po’ di difficoltà nei movimenti ma nulla di esagerato, riuscivo fin da subito a fare squat, affondi, ma avevo fastidio se provavo a fare certe pose di stretching come ad esempio la posa del piccione oppure il classico stretching del quadricipite stando in piedi.


Circa 3 settimane di riposo e poi sono andato a fare una radiografia, dove non hanno visto nulla, e allora ho provato ad andare agli allenamenti di calcio, nei quali non ho sentito dolore ma bensì un poco di fastidio.


Poi però a fine gennaio sono partito per i 5 mesi di studio in canada, dove mi trovo ora.


Il problema sembrava essere andato via fino a quando un giorno tirando un pallone col piede sinistro (il ginocchio è il SX) ho calciato la terra, e il dolore è tornato come all’inizio.


Ho fatto riposare il ginocchio per una settimana e poi sono tornato ad allenarmi a calcio, ma ho sempre sentito un fastidio.


Fino a quando Martedì 22 aprile feci una partita (non avevo più giocato una partita dall’ infortunio iniziale), durante la quale sentivo fastidio al ginocchio ma decisi di giocarci sopra comunque, fino a quando a fine partita il fastidio era diventato dolore, e allora decisi di andare da un fisioterapista qui in canada.


Il fisioterapista mi disse che secondo lui era un infortunio minore al menisco laterale, di stare fermo 2 settimane facendo esercizi di stretching e mobilità e poi di tornare da lui.


Dopo 2 settimane torno da lui e il ginocchio non aveva più dolori di nessun tipo, fatto sta che mi da il via libera per tornare ad allenarmi, ma io decido comunque di aspettare ancora una settimana, e poi di tornare a pieno regime.


Giovedì torno a correre, facendo dei fartlek e non avverto fastidi di nessun tipo, poi vado in palestra a fare pliometria e sollevamento pesi e anche lì nulla.


Oggi però non sono riuscito a finire gli allenamenti perché il ginocchio mi dava gli stessi fastidi di sempre, e ho notato che il fastidio deriva dal calciare la punta del piede contro il terreno fortemente

Non so come comportarmi e ho bisogno di aiuto, ad agosto avrò una risonanza magnetica in italia, ma prima di agosto non so se e come posso allenarmi.


Vi prego di rispondermi mi dareste una mano gigante

Grazie mille
[#1]
Dr. Efisio Musu Ortopedico 1.1k 76
Anche se lei mi riferisce certi tipi di allenamento che a me profano risultano totalmente incomprensibili provo a formulare l’ipotesi sopratutto per il ripresentarsi dei fastidi nella pratica del calcio che si tratti di una lesione meniscale che trae giovamento dal riposo, ma che puntualmente ritorna quando le capita di eseguire dei movimenti di tipo compressivo-distorsivo del ginocchio.
Mi dice che deve praticare una RM ad agosto al suo rientro in Italia, ma nell’attesa nulla le vieta di eseguire un’ecografia della zona interessata.
Nel caso si evidenziasse una rottura meniscale pratichi altro tipo di attività fisica ma eviti il calcio.
Le auguro un buon soggiorno e una buona giornata.
P.S. Mi tolga una curiosità in caso di rottura meniscale avrebbe qualche remora a farsi sistemare il menisco in Canada per via arthroscopica?
Mi faccia sapere.

[#2]
Utente
Utente
Grazie del riscontro, il mio fastidio però non deriva da momenti distortivi, ho provato a fare qualsiasi tipo di movimento, ma solo sbattendo la punta del piede contro il terreno provo dolore.

Per l’ecografia in canada non penso di riuscire a farla anche perché i costi che ho trovato sono di circa 400 dollari.

In ogni caso sono riuscito a farmi anticipare la RM a luglio, quindi penso che aspetterò fino all’8 luglio allenandomi con allenamenti che non mi sollecitino il fastidio