Utente
gentili dottori. grazie in anticipo a tutti coloro che risponderanno.
sono un ragazzo di 22 anni e da ormai 4 mesi avverto un dolore al fianco destro sia dietro che davanti, che sembra abbia origine all'altezza delle ultime costole e si irradia fino all'ombelico tanto da sembrare una via di mezzo tra apendicite e colica renale. tuttavia il dolore pur essendo presente durante tutta la giornata non è molto forte. ho effetuato diverse visite chirurgiche ed ecografia completa all'addome nonchè esami del sangue, emocromo, bilirubina, creatinina, elettroforesi delle siero proteine, glicemia, ast/got, alt/gpt, ed esame urine. tutti gli esami e visite sono sempre state nella norma e a distanza di 4 mesi senza alcun miglioramento (ma neanche peggioramento) il mio medico pensa che sia ora di indagare a livello scheletrico muscolare. il dolore a volte si irradia anche al lombare sinitro, non aumenta con nessun tipo di movimento e benchè sia sorto in un periodo in cui andavo in palestra non mi sono mai reso conto di avere mai fatto movimenti bruschi o sforzi particolari anche perchè andavo in palestra giusto per passare un paio d'ore diverse dalla solita routine e non ho mai esagerato con pesi o esergizi particolarmente faticosi. ho notato che il dolore è leggermente più forte stando seduto e aumenta nei giorni più freddi. la prossima settimana dovrò effettuare una visita ortopedica, tuttavia volevo un parere in base alla sintomatologia, cosa potrebbe essere la causa? è normale che vada avanti per cosi tanto tempo? saranno necessarie delle radiografie? grazie in anticipo. saluti!

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Ciao,

potrei pensare ad una contrattura muscolare, con un blocco dorsale basso, che potrebbe portare ad un'irradiazione del dolore anteriormente come la descrivi tu.
Visti gli esami negativi, il mio consiglio e' di effettuare una visita, magari da uno specialista di Medicina Fisica che potrebbe inquadrare meglio il tuo problema.
Un saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
pk. grazie mille della risposta. ma una contrattura di questo genere da cosa può essere causata?

[#3]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere correlata ad un eccessivo carico in palestra, ad un atteggiamento posturale errato, ad altri problemi che solo un esame clinico potrebbero evidenziare.
Un saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#4] dopo  
Utente
grazie mille per la disponibilità. la tengo informata sugli eventuali sviluppi

[#5] dopo  
Utente
gentile dott. Sailis, ho effetuato la visita ortopedica e mi è stata consigliata una RX al rachide lombosacrale e al bacino che ho già fatto e a evidenziato una "schisi dell'arco posteriore in L5". tuttavia l'ortopedico dice che il mio dolore non dipende da questo problema, crede che sia piu un dolore di origine colica. lei pensa che quanto diagnosticato dalla RX possa causare il dolore che ho io?
descrivo il dolore con maggior chiarezza: il dolore è continuo, non si modifica con i movimenti, solo seduto aumenta leggermente. sembra partire all'altezza del fegato ma ho effettuato eco addome completta che ha dato esito negativo. il dolore si irradia dientro all'altezza del rene e a volte scende verso l'inguine. tuttavia è un dolore strano, sembra come se ho un mozzicone incandescente dentro che mi brucia, a momenti la sensazione è quella del mozzicone acceso. mi chiedevo a questo punto se gli esami ematicim l'ecografia addominale e la visita chirurgica sono sufficienti ad escludere qualcosa di origine intestinale. non ho altri sintomi tipo diarrea. aspetto una sua risposta. grazie mille dell'attenzione!

[#6]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sono assolutamente d'accordo col Collega che l'ha visitata, una schisi di L5 non puo' causare questo genere di dolori. le consiglio ancora una visita fisiatrica per valutare la possibilita' di un dolore che origina dal passaggio dorso lombare della colonna vertebrale.
Mi faccia sapere.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#7] dopo  
Utente
gentile dott. volevo sapere se comunque gli esami fatti sono sufficienti per escludere qualunque problama agli organi interni, colicisti, fegato e intestino. potrebbe trattarsi di una infiammazione della pendice o qualcosa di simile? visto che a livello scheletrico non ce niente. e inoltre ho notato che il dolore aumenta notevolmente con i respiri profondi. io cerco di spiegare al meglio i miei sintomi. dopo 4 mesi di visite...

[#8] dopo  
Utente
gentile dott. su consiglio del mio medico sono tornato dall'ortopedico che dopo avermi visitato ha parlato di una possibile tendinopatia inserzionale del muscolo obliquo destro e mi ha prescritto una settimana di terapia a base di cortisone. volevo sapere se è una diagnosi attendibile visto che il dolore va avanti da 4 mesi. ho sentito dire che una tendinite non dura molto. e inoltre volevo sapere se gli esami fatti (esami sangue, visita chirurgica, ecografia completa all'addome) sono sufficienti per escludere qualunque altra patologia anche non grave. grazie mille dell'attenzione.
saluti

[#9] dopo  
Utente
???

[#10]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve,

potrebbe essere una diagnosi attendibile, consideri la difficolta' data dal non poterla visitare. Credo che gli accertamenti effettuati per escludere una patologia addominale siano sufficienti.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#11] dopo  
Utente
grazie mille dell'attenzione prestata
saluti.

[#12] dopo  
Utente
gentile dott. oggi sono al quinto giorno di terapia a base di cortisone e il dolore al fianco è rimasto invariato, anzi sono comparsi fortissimi dolori che sembrerebbero muscolari, alla schiena, alle spalle e ai lombari. non ho mai avuto dolori cosi forti in vita mia alla schiena e ai lombari. è possibile ke il cortisone stia causando qusti dolori?? e per quanto riguarda il fianco?lunedi andrò dal mio medico ed esporrò la situazione ma intanto ci tenevo a informarla degli sviluppo anche per avere un suo parere in merito, visto ke la cura non sta mostrando alcun risultato cosa significa? grazie in anticipo.
saluti

[#13]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non credo che il cortisone sia causa di questi dolori, comunque provi a sospenderlo questi due giorni prima di andare dal medico.
Mi faccia sapere.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#14] dopo  
Utente
gentile dottore, visto che ho anche una sensazione di bruciore, irritazione all'esofago e un pò di bruciore di stomaco, è possibile che i forti dolori alla schiena siano causati dallo stomaco? il cortisone se non sbaglio può dare problemi allo stomaco.

[#15]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Puo' darsi che il cortisone, soprattutto se preso senza gastroprotezione, possa averle procurato una gastrite. Una ragione in piu' per sospenderlo.
Saluti.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#16] dopo  
Utente
ho parlato con il medico e mi ha sospeso la terapia a base di cortisone (medrol 16mg) e mi ha detto ke la tendinite dopo 6 giorni di terapia sarebbe dovuta almeno migliorare un pò, invece il dolore al fianco destro è rimasto praticamente invariato in tutti questi giorni. per quanto riguarda la gasroprotezione la stavo già prendendo. a questo punto non sappiamo più a cosa pensare. il dolore va avanti da 4 mesi ormai e non siamo mai riusciti a capire la causa.

[#17]  
Dr. Antonio Corbisiero

20% attività
0% attualità
0% socialità
NOLA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
TC ad alta risoluzione per studio delle coste? E poi il dolore scompare con analgesici?decontratturanti? premettendo che in accordo con il collega le consiglio una visita fisiatrica per lo studio del passaggio dorso-lombare.. a presto

[#18] dopo  
Utente
gentile dott. antonio corbisiero, grazie della risposta. il dolore non passa con analgesici.cosa può essere a livello di coste??comunque... la settimana scorsa sono stato dal neurologo che mi sta seguendo per un senso di sbandamento e leggero mal di testa che ho ormai risolto e gli ho spiegato la situazione del dolore al fianco e gli ho mostrato tutti gli esami fatti, ecografie, esami sangue, referti di visite chirurgiche ecc...a questo punto il neurologo ha detto ke visti i miei precedenti sintomi quali mal di testa e sbandamento e senso di debolezza e vista la negatività degli esami è probabile che tutti questi miei sintomi siano causati da un periodo di stress e che siano somatizazioni. in particolare per il fianco mi ha detto ke probabilmente sono somatizzazioni viscerali.Mi ha così prescritto Levopraid 25, 2 pastiglie al giorno per 40 giorni. ho iniziato la cura da 7 giorni e ancora la situazione non è cambiata minimamente. ce da dire che questo dolore a me non sembra proprio viscerale. è all'altezza della colicisti ma si irradia alnche alle costole e al lombare. è continuo, giorno e notte, certi giorni aumenta e diventa insopportabile, altri giorni è costantem e sopportabile. in internet ho letto qualcosa sul "sequestro peritoneale" e in molto aspetti mi sembra di rientrare nelle caratteristiche di questo disturbo. è possibile ke si tratti di qualcosa del genere?? oppure cosa pensate della diagnosi del neurologo?? è possibile che sia ciò ke dice il neurologo??
un aspetto che mi da molta sfiducia nei medici in questa spiacevole avventura è il fatto che ogni specialista formuli con una certa sicurezza una diagnosi appartenente al suo ramo e poi si rilevi un autentico buco nell'acqua (secondo l'urologo è renella ...5 mesi di renella...alla faccia...secondo l'ortopedico è tendinopatia del muscolo obliquo, faccio la cura, mi buco lo stomaco e il dolore persiste, secondo il chirurgo è il colon un pò irritato, secondo il mio medico è uno strappo muscolare o qualcosa del genere ...strappo ke nn ho mai fatto. ho avuto uno strappo anni fa e so come è il dolore da strappo,,,niente a che vedere con questo disturbo che ho adesso.)
inoltre vorrei porre un quisito qui sul forum e sperare ke rispondano in tanti:
un dolore di questo genere (che molto spesso somiglia piu a una sensazione di fuoco che brucia dentro) da cosa può essere causato sapendo che nella ecografia addominale era tutto nella norma, cosi come negli esami del sangue (emocromo,bilirubina, creatinina, elettroforesi delle siero proteine, glicemia, ast/got, alt/gpt, esame urine). sapendo che non ce niente di rilevante nella RX al rachide lombare e al bacino. mi sembra che tutti questi esami possano escludere una marea di patologie (non so quali xke non sono medico ma sono sicuro ke la negatività di tutti questi esami aiuta molto nell'escludere un bel pò di roba)
ecco quello ke chiedo io è questo. escudento tutto cio che si puo escludere con gli esami sopracitati cosa resta?? che patologie possono dare la sintomatologia ke ho io?? non avete idea di cosa darei per alzarmi domani mattina e non avere più questo dolore.
io spero che a qualcuno gli si possa illuminare la mente e scopra il mio problema perchè nessuno ancora ha saputo dirmi cosa ho. siamo nel 2008! non nel 800 A.C. spero che qualcuno di voi risponda ai miei quisiti sopracitati e sarei veramente infinitamente grato se qualcuno possa dare una sua opinione su ogni mio dubio e quisito. grazie. a presto.
ps: non dite che sono ansioso, non lo sono, sono solo spaventato da un disturbo che mi perseguita ININTERROTAMENTE da quasi 5 mesi.

[#19]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

le ripeto il mio consiglio, consulti un fisiatra. Una sinmtomatologia come la sua puo' derivare da un problema a livello del passaggio toraco-lombare.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#20]  
Dr. Antonio Corbisiero

20% attività
0% attualità
0% socialità
NOLA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Tc per studio delle coste potrebbe essere la causa che che le crea questo fastidio o dolore...del sequestro peritoneale ne so ben poco quindi non ho possibilità di esprimermi. a presto

[#21] dopo  
Utente
si ma cosa può esserci a livell deolle coste?

[#22] dopo  
Utente
gentilissimo dott corbisiero, a gennaio ho fatto una RX torace per escludere che il dolore arrivasse dal polmone, con questa rx si possono escludere anche patologie delle coste? oppure le coste non si vedono??

[#23]  
Dr. Antonio Corbisiero

20% attività
0% attualità
0% socialità
NOLA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Per lo studio dei tessuti molli ( muscolari ).....

[#24] dopo  
Utente
a ecco. la tc per i muscoli, ma le coste si vedono nella rx torace??
che tipo di problema può essere a livello dei muscoli?

[#25]  
Dr. Antonio Corbisiero

20% attività
0% attualità
0% socialità
NOLA (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Non solo per i muscoli ma anche per cartilagini di congiunzione.e cc ecc.....cmq faccia anche questo ultimo esame diagnostico