Utente 644XXX
Salve, a causa del mio sport kickboxing ( uso molto le gambe caricando il peso su una delle 2 ) ho riscontrato un dolore al ginocchio sopratutto durante l'allenamento. Ho effettuato una risonanza magnetica e questo è quello che è stato riportato:

Perdita dell'aspetto laminato della cartilagine rotulea in relazione a zone di iperemia,verosimile espressione d rammollimento.
Sottile plica sinoviale circondata da edema nel contesto del tessuto adiposodi Hoffa al di sotto del polo inferiore della rotula. Si apprezza circoscritta areola di compatta ossea a carica del versamento anteriore del condilo femoralemediale.

Mi sono state consigliate delle °4 infiltrazioni, una per settimana di acido ialuronico 0,8% della yaral.

Vorrei sapere quale consiglio mi date affinchè possa continuare la mia attività senza sentire questo dolore, ed eventualemte a quali problemi posso andare incontro se dovessi continuare questo sport.
Vi ringrazio anticipatamente per il Vostro aiuto.

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
4% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La cosiddetta "viscosupplementazione", cioe' l'infiltrazione con acido ialuronico, ha sicuramente delle funzioni di "lubrificazione delle cartilagini articolari.
Un suo effetto sul trofismo delle cartilagini e' ancora da dimostrare, anche se in letteratura cominciano a comparire studi positivi in tal senso.
Ovviamente gli sport di contatto, sono quelli piu' "dannosi", visto che comunque sottopongono le articolazioni a stress importanti. Pertanto, in presenza di patologie della cartilagine, e' necessario ridurre o addirittura interrompere l'attivita' per il tempo necessario all'infiammazione per regredire.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Egr. paziente è indispensabile una valutazione clinica scrupolosa del suo ginocchio ed un analisi della rmn, per cui è necssario che si affidi ad uno specialista ortopedico. L'indicazione delle infiltrazioni con acido ialuronico, quale condroprotettore, è corretta e valida, ma vanno eseguite altre terapie sia farmacologiche che fisiochinesiche, compresa una mirata e specifica ginnastica medica di attivazione del ginocchio ed un programma idoneo di
attività sportiva.
Si affidi anche ad uno specialista Fisiatra che le saprà dire ogni cosa.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#3]  
Dr. Stefano Salvatori

20% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
Buongiorno . Le infiltrazioni di acido ialuronico potrebbero andare bene purchè accompagante da un valido programma di rinforzo muscolare per migliorare l' allineamento femoro-rotuleo e quindi ridurre il danno cartilagineo.
La saluto
Dr. Stefano Salvatori

[#4] dopo  
Utente 644XXX

Carissimi dottori Vi ringrazio x la celere risposta, adesso sicuramente ho le idee + chiare e sicuramente consulterò uno specialista, ma a riguardo vorrei chiederVi un ultima cosa dandovi maggiori informazioni.
Il dolore era cominciato 5 anni fa ed ho subito effettuato una RM ma con esito negativa..poco dopo ho smesso l'attività sportiva x 3 anni e non ho avuto problemi, ma da 2 mesi ho rispreso l'attività e il dolore è tornato..ho effettuato una terapia di 15 gg di antiinfiammatorio x via orale ma non è servito a nulla. Quindi 3 anni di assenza non hanno portato nessun esito positivo al mio ginocchio. Se le infiltrazioni dovessero far cessare il dolore al ginocchio c'è sempre il rischio di qualche complicazione continuando a fare questo sport? Voglio precisare che il ginocchio adesso mi fa un pò male anche durante il giorno xchè sicuramente infiammato. Grazie sempre x la Vostra disponibilità e competenza.

[#5]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
4% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Io sono del parere che comunque il suo sia uno sport di carico e contatto e questo non puo' non sovraccaricare le strutture articolari. E' importante che l'atleta sia conscio di questo per riuscire a coniugare la passione sportiva con la vita normale.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com