Il dolore comincia ed è più intenso nella parte esterna del ginocchio sx

Salve,
vi contatto per avere un vostro parere in merito al dolore al ginocchi sx che ormai dura da quasi due anni.
Attualmente la mia attività fisica è limitata solo alle camminate veloci durante il quale non ho dolore, ma non appena provo a correre il dolore comincia a farsi sentire al punto da dovermi fermare dopo 300/400 m.
Spiego sinteticamente cos’è accaduto.
Giocando a calcio ho accusato un fortissimo dolore al ginocchio sx che nell’immediato mi ha impedito di camminare correttamente e di non poter saline le scale. Il dolore è comparso inaspettatamente non avevo nessun dolore precedente, anche se qualche settimana prima proprio nel punto in cui continuo ad avere dolore avevo ricevuto colpo.
Dai controlli effettuati, i medici mi hanno riferito di non avere nulla e di stare qualche settimana a riposo.
(Di seguito riporto il referto della risonanza magnetica)

RM GINOCCHIO SINISTRO
Indagine eseguita in condizioni basali nei piani ortogonali con sequenze T – T – STIR pesate in paziente con sintomatologia algica dopo lieve trauma.
Regolare morfologia ed intensità di segnale dei segmenti scheletrici in esame.
Usura condrale femoro-rotulea con iniziali piccole e focali erosioni cartilaginee sul versante patellare.
Fenomeni reattivo-sinoviali intrarticolari.
Non versamento subcapsulare.
Regolare decorso dei legamenti crociati e tendine rotuleo.
Non soluzione di continuità delle fibrocartilagini meniscali.

Preciso che il dolore comincia ed è più intenso nella parte esterna del ginocchio sx.
Nonostante il lungo riposo consigliatomi dai medici (ortopedico e fisiatra) il dolore compare ogni qual volta provo ad effettuare una corsetta.
Vorrei un parere sul referto sopra riportato, cioè se da quanto riportato si evidenziano elementi utili a capire quale sia il problema, ed anche qualche consigli su cosa fare ulteriormente.

GRAZIE MILLE.
[#1]
Dr. Andrea Speziali Ortopedico 18 2
Dal quadro clinico e strumentale descritto non si potrebbe escludere una condropatia femoro-rotulea. In tal caso consiglio condroprotettori per 30 gg ed eventuale terapia infiltrativa con acido ialuronico oltre ad un programma fisioterapico di rinforzo muscolare.
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Dott. Andrea Speziali
Specialista in ortopedia e traumatologia
Per appuntamenti tel. 333 4623 903

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio