Utente
Buongiorno
Ho un problema relativo al piede piatto (piede piatto 80%)
Il problema si presenta ogni qualvolta faccio attività di corsa a piedi e mi si infiamma il tendine di Achille e leggero fastidio sulle anche e ginocchio i, da quando sono piccolo uso plantari però da quando ho iniziato l attività di corsa da circa 5 anni ho questo problema...
Sono andato da un podologo e mi ha fatto il plantare sono andato da un fisioterapista e lo stesso mi ha fatto il plantare ne ho scelto un altro ancora ma nessuno mi ha risolto il problema
Mi hanno fatto l esame sulla pedana barodopometrica plantari su misura ma niente risoluzione...
Ora chiedevo a chi rivolgermi se uno specialista per i tendini oppure un dottore che mi corregga la postura durante la corsa con dei plantari fatti come si deve, perché credo ignorantemente che qui Nella mia zona nn sono stati professionali al massimo
Se avete qualche domanda da fare fate pure
Mi affido a voi affinché riesca a risolvere questo problema
Grazie e buona giornata

[#1]  
Prof. Enrico Pelilli

24% attività
16% attualità
12% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Ovviamente dovrei valutarla de visu, ma la sintomatologia che riferisce non rispecchia molto il piede piatto.
Il termine di piattismo plantare, se non associato ad altri difetti di appoggio, non significa molto.
La morfologia del piede è quanto mai varia, da soggetto a soggetto e così alcuni hanno piedi alquanto massicci, rispetto ad altri, molto affusolati e tutti possono rientrare in un polimorfismo fisiologico.
È chiaro che se la morfologia del suo piede rientra fra quelli "larghi" anche l'impronta plantare sarà più abbondante rispetto a un piede affusolato.
Tenga anche conto che esistono piedi piatti cosiddetti diretti e fisiologici, che spesso sono stati artefici dei successi sportivi di fondisti, che addirittura preferivano correre scalzi.
Per concludere, la mia impressione è che i suoi problemi non sono tanto legati al "piatto" dei piedi, ma allo stress legato al tipo di terreno su cui abitualmente corre.
Presuppongo che l'attività la svolga prevalentemente su strade asfaltate o comunque terreno battuto.
Tale terreno è assai più rigido di un soffice prato e questo è sufficiente ha creare quello stress meccanico che innesca la tendinite.
Le consiglierei, quindi, anziché "stressare" medici e fisioterapisti, di rivolgersi a qualche bravo commesso di articoli sportivi che le sappia semplicemente consigliare la calzatura adatta a correre sul tipo di terreno che frequenta, o, in alternativa, provi a infilare nelle calzature delle suolette in Noene (le trova anche su internet) particolarmente capaci nel neutralizzare lo stress meccanico.
Sperando di aver interpretato correttamente le notizie che mi ha dato, anche aiutato da quel "fiuto" che nasce dall'esperienza, la saluto cordialmente.
Dr. Enrico Pelilli
Specialista in Ortopedia e Traumatologia Infantile