Utente
Salve a tutti, ormai da più di 6 mesi soffro di un catarro persistente alla gola che mi da fastidio e nonstante mi sforzi a buttarlo via rimane sempre lì.
questo catarro quasi sempre si presente di una colorazione trasparente come se fosse saliva densa e alcune volte con questo esce anche il tipico catarro di colore giallo (ma poco).
Premetto che da settembre del 2019 ho avuto tre o quattro episodi di tossi che sono durate qualche settimana (episodi non ritneuti gravi dal mio medico) e che mi sono passate lasciandomi però questo catarro in gola.
In attesa che il mio medico possa visitarmi volevo chiedere se avere questo catarro in gola sia una cosa normale e se non lo fosse di cosa si potrebbe trattare?
Grazie mille della disponibilità e del servizio che offrite

Ps.

Volevo aggiungere che ho la gola leggermente secca forse per la mia eccessiva mania di sforzarmi a espettorare senza avere la tosse.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Comprendi che, senza una visita, è difficile poter fare una diagnosi. Comunque, sia dalla descrizione che fai, penso che il sintomo possa essere originato da una infiammazione esofagea. Ti consiglio, pertanto, una cura con un integratore a base di zinco, in capsule, per almeno un mese. Chiedi informazioni sul prodotto al tuo farmacista di riferimento.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Il mio medico di base(telefonicamente)mi ha prescritto flumucil ma in realtà me l'aveva già prescritto precedentemente e non ha avuto/sta avendo effetti positivi (forse mi si sta seccando ancora di più la gola). L'infiammazione dell'esofago che ha menzionato si potrebbe presentere anche solo attraverso questi due sintomi? Inoltre negli ultimi due giorni ho iniziato ad avvertire un leggero bruciore degli occhi , potrebbe esserre dovuto al flumucil che sto assumendo attraverso areosol? Grazie mille della risposta e del servizio offerto

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Si, il bruciore agli occhi potrebbe essere esito dell'aerosolterapia. Io, ripeto, sono orientato su una infiammazione esofagea, basandomi solamente su quanto da te descritto
Dr. Raffaello Brunori