Utente
buon giorno sono una ragazza di 30anni e in maniera altalenante fumo da quando ne avevo 16. Negli ultimi 5 mesi circa soffro di tosse. Ho fatto una cura per esofagite dareflusso ma niente. Ho fatto esami al cuore ma niente. Ho smesso di fumare la prima volta e gradatamente la tosse è sparita così come l a2^ volta aiutata dalle bustine di fluimucil. Giorni fa solo per due giornate di seguito ho fumato qualche sigaretta e subito è riapparsa la tosse che è strana perchè è come un formicolio alla base della gola e più giù verso il petto. Tossendo è come se mi grattassi internamente e trovo un pizzico di pace ma il formicolio vi è sempre. Sto riprendendo le bustine di fluimucil ma vorrei sapere se è possibile che cosa mi è successo visto che non ho mai avuto problemi . Egregi dottori spero di poter avere una risposta perchè sto molto in ansia. grazie a priori e buon lavoro

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non avendo la possibilità di effetuarle un esame clinico e, pertanto, non conoscendo personalmente il suo caso, il consiglio che posso darle è, in prima istanza, quella di sottoporsi ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica con riolaringoscopia a fibre ottiche. Nel caso il tutto dovesse risultare negativo, allora sarà utile una visita Gastroenterologica con esofagogastroscopia. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
scusi dottore se la ridisturbo in che cosa consiste la riolaringoscopia a fibre ottiche e soprattutto cosa riesce a diagnosticare? PErchè mi consiglia questo tipo di visita teme che io possa avere qualcosa in particolare? la prego sia gentile mi spieghi un po più chiaramente che rischio potrei correre perchè così sto più serena grazie anticipatamente

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La rinolaringoscopia a fibre ottiche è un semplice esame diagnostico, non invasivo, che permette di visionare con l'ausilio di un microscopio il distretto naso-laringeo. Poichè la sintomatologia da lei sofferta consiste in una tosse di origine ancora non nota, attraverso questo esame possiamo esminare eventuali infiammazioni della gola (ipofaringe-trachea-laringe). Attraverso un piccolo sondino che viene introdotto in una narice, si esegue questo esame previo uno spruzzo di anestetico locale in faringe, per evitare dei fastidi durante l'esame. Spero di essere stato chiaro. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori