Utente 349XXX
Salve, da qualche settimana il mio bimbo di 18 mesi che ha sempre dormito senza problemi fino alla mattina, si sveglia tra le 6 e le 6.30 e vuole mangiare, dopo di che vuole tornare a dormire in quanto è ancora stanco (normalmente prima ha sempre dormito fino alle 7.30). ma non lo faccio mai dormire più di 30min-un'ora (frequenta il nido)

Premetto che ha avuto qualche problema di salute da quando va al nido da febbraio, compresa una gastroenterite che si è ripresentata più volte. Al momento non sta mangiando i latticini eccetto il grana/parmigiano e il latte che ho appena reintrodotto.

Inizialmente sembrava fosse infastidito dalla luce che filtra dalla tapparella, poi dai rumori... ora sembra che si svegli proprio per fame. Dorme dalle 21.30 la sera e al pomeriggio dorme da 1.30 a 2.30 a seconda del giorno.

La sua cena consiste in:
- minestrina con circa 38gr. di pastina e 2/3 cucchiai di verdure
- 25gr di parmigiano, o una frittatina di un uovo, o 40 gr. prosciutto (una volta al mese) o 60gr. di pesce.

grazie per il consulto
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
i ritmi sonno-veglia subiscono delle modificazioni nei piccoli man mano che loro sviluppano attenzione per l'ambiente circostante. Per la sua età le ore di sonno sono del tutto normali, infatti deve dormire 10-12 ore sul totale delle 24 più un'ora di sonnellino. Piccole variazioni possono essere dovute ai ritmi del nido (chieda se fa il sonnellino anche lì e quanto tempo...) oppure possono dipendere dall'alimentazione che andrebbe leggermente variata. La frittatina e il prosciutto la sera sono pesantucci, infatti per la medicina cinese a quell'ora di risveglio corrisponde il meridiano del grosso intestino. Conviene magari un passato di verdura magari addizionato con crema di riso o multicereali per cena magari verso le 19 e concludere alle 21 con il latte addizionato con un cucchiaio o due di biscotto in polvere o 1 fetta biscottata integrale sbriciolata.

Non si preoccupi più di tanto.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi