Utente 413XXX
Buongiorno Dottori.
Il mio nipotino di 19 mesi, da circa 3 mesi assume quotidianamente 0,5 ml di Melamil per difficoltà nell'addormentamento (coincisa con la nascita del fratellino) e frequenti risvegli notturni (questi più o meno sempre stati presenti).
Melamil lo ha pienamente regolarizzato con un primo risveglio alle 5 e il definitivo alle 7.
Tuttavia provando a interrompere la somministrazione per una settimana, sono ricominciati i 6-7 risvegli notturni, così è stata ripresa la somministrazione.
Vorrei chiedervi dunque, è sicuro somministrare melatonina ogni giorno al bambino? Non ci sono effetti collaterali a lungo termine?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Certo che ci sono effetti collaterali..
allora la cosa migliore sarebbe rivolgersi ad un bravo Omeopata Pediatra affinché valuti il problema nel suo complesso...primo fra tutti i trauma della nascita del fratellino a cui lei benissimo si riferisce...come causa primaria.

La melatonia questi disagi emozionali non li cura, l'Omeopatia...si e senza avere alcuna controindicazione ed effetto collaterale.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 413XXX

Buongiorno Dottoressa. La ringrazio innanzitutto per la risposta e colgo l'occasione per farle tanti auguri di buon anno.
Posso chiederle gentilmente a quali effetti collaterali è esposto il bambino?
Grazie mille
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La melatonina è un ormone normalmente secreto da noi; la regolazione dei suoi livelli fisiologici è data dall'esposizione alle prime luci della mattina e a quelle del tramonto; di conseguenza per regolare il ritmo non c'è altro di meglio da fare che offrire al bambino un ritmo regolare di vita, portandolo a spasso alle prime luci dell'alba e a quelle del tramonto, evitare di farlo stare a casa con luci artificiali sempre accese, stimoli sonori e luminosi forti e costanti (musica, radio, TV, rumori) e allo stesso modo preparalo adeguatamente al riposo notturno con un bel bagnetto caldo, un massaggio delicato con olio di mandorle, luci soffuse tendenti al celeste-blu, parlargli dolcemente ecc.

Diciamo che la nostra melatonina endogena si comporta conformemente al nostro rapporto con la luce diurna e notturna e quindi regola il ritmo sonno-veglia. L'ormone non solo interferisce con altri ormoni ma può dare irritabilità, depressione e sonnolenza diurna, crampi, vertigini e mal di testa, può far aumentare il rischio di convulsioni. Inoltre se si fa una ricerca mirata sulla somministrazione per varie problematiche, compresa quella del sonno, non troverà alcuna prova di efficacia, ma solo di " alta probabilità di efficacia". Se dunque anche la "probabilità" è entrata nella scienza...siamo alla frutta.

Cordiali saluti