Utente 368XXX
Salve,
faccio una premessa d'obbligo, sono una persona ansiosa e da una quindicina di giorni mi è nata una bimba.
Ho un dubbio che mi angoscia
la bimba nata il 16/12 è uscita dalla clinica il 19/12/2014 senza già moncone ombelico.
il 30/12 la pediatra ci ha chiesto di pulire eventuali residui di sangue presenti ancora nell'ombelico per evitare infezioni.
Per l'operazione ho utilizzato una pinzetta sterilizzata arroventando prima le punte della stessa.
Ho rimosso le crosticine secche e messo il cliaxin spray come sempre quando pulivamo l'ombelico.

Il mio dubbio è questo .
La pinzetta era riposta in un armadietto fuori una veranda.
E' bastata arroventare le punte per renderla sterile?
Posso avere immesso qualche germe/microbo (tipo tetano) all'interno dell'ombelico?
Dopo quanti giorni dalla caduta del moncone l'ombelico cicatrizza del tutto?
Nel dubbio dopo qualche ora ho disinfettato l'ombelico con acqua ossigenata
L'ombelico si presenta rosa e senza arrossamenti perfettamente pulito.
Come indicazioni aggiuntive faccio presente che in casa ho due gatti cha hanno accesso alla veranda


grazie








[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il moncone cade quando è cicatrizzato. E' bastato arroventare le pinzette...ma perché ha rimosso le crosticine? lasci in pace l'ombelico, cambi solo la garzina se ancora geme un po' e metta della polvere antibiotica. No acqua ossigenata. Staia tranquilla per carità!
I gatti non usano le pinzette per tirarsi i baffetti :-)

Auguri e cordiali saluti

Dottssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 368XXX

Gentile dottoressa, la ringrazio per la rassicurante e simpatica risposta,
Le crosticina come le dicevo mi ha chiesto di rimuoverle la pediatra per evitare infezioni, ..ad ogni modo la bimba non avverte alcun fastidio quando le disinfetto l'ombelico.
Pertanto continuerò solo a mettere una garza sull'ombelico asciutto.
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
0% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Che la pediatra abbia consigliato di rimuover le crosticine "per evitare infezioni" non dico che mi fa sorridere ma mi preoccupa. La nostra pelle una volta che si ferisce o che ha una soluzione di continuità...ha dei meccanismi bellissimi ed efficacissimi di difesa. La crosticina che si forma è un utilissimo coperchietto fatto da cellule del coaugulo, proprio per garantire un'ottima cicatrizzazione e riparare la ferita dall'invasione di germi.

Quando la bimba sarà grande ed inevitabilmente si farà qualche sbucciatura esempio ginocchia o altrove...mi raccomando di non togliere alcuna crosticina ed evitare grattamenti...questo ce lo insegnavano le nonne... non i pediatri...ed evidentemente erano più sagge..perché sapevano che rimuovendo le crosticine non solo la ferita poteva infettarsi, ma anche e soprattutto la cicatrice diventava bruttissima.

Cordiali saluti

Dott.ssa Agnesina Pozzi