Utente 182XXX
Mio figlio di 7 anni dopo una febbre di 4-5 giorni a 39-39,5 (sparito solo un giorno con il KLacid ma successivamente ritornata a 38°) è stato ricoverato per broncopolmonite (evidenziata tramite rx) il bambino a parte pochissma tosse ha avuto come unico sintomo la tosse e nausea con vomito (tanto che si pensava ad influenza).
Ora è passata una settimana di terapia con rocefin , come temperatura si aggira intorno ai 37° ma è tornata la nausea ed il vomito. Vorrei capire se la broncopolmonite è collegata alla presnza del vomito e se il fatto ke esso si sia ripresentato a distanza di una settimana circa è indice di una possibile riacutizzazione del processo in atto.

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
gentile utente
il vomito potrebbe essere conseguenza della tosse stizzosa.Se persiste il vomito in assenza di tosse,bisogna sospettare un interessamento secondario dello stomaco.Sarebbe utile una ecografia dell'addome e un nuovo controllo clinico
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 182XXX

Nel ringraziarla per la celere risposta vorrei chiederle cosa intende per interessamento secondario dello stomaco?
Il bambino tossisce pochissimo lamenta inappetenza, nausea e vomito (oltre che febbre elevata) dall'esordio della malattia (circa 2 settimane fà) ; tutti questi sintomi, tranne forse l'appetito scarso, sembravano superati durante questa settimana in cui è stato ricoverato.