Utente 856XXX
sono una mamma di una bambina di anni 9 e 10 mesi. nata a 33 settimane peso alla nascita gr. 1930 lug. 41,5,la sua curva di crescita e' stata fino ad anni 3 al 50° e dopo e' salita a TUTT'OGGI AL 90°.Attualmente e' alta cm 143 peso KG. 37,000. Da circa 3 mesi ha presentato peluria sul pube, si e' formato il bottone mammario. E' molto piu' inquieta, tende facilmente al pianto, e presenta da circa 15 giorni una caduta di capelli di media importanza.Visitata dalla pediatra mi ha consigliato RX al polso e ,mano sinistra: QUESTO L'ESITO- ETA' OSSEA FEMMINA DI ANNI 11.

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
in genere uno scarto di due anni in più o in meno non viene ritenuto patologico; senza considerare che siamo perfettamente in linea con l'età della pubertà che per le femmine si aggira intorno ai 10 anni ma che ultimamente si è leggermente abbassata, perchè anche gli stimoli ambientali, sociali e culturali hanno indubbiamente influenzato l'età dello sviluppo.
Direi che l momnto non c'è da proccuparsi, occorre fare una cauta osservazione e cominciare a prepararla su cio che nel termine di mesi accadrà al suo corpo, i cambiamenti necessari per crescere, l'insorgenza delle mestruazioni e quanto di utile, anche facendosi aiutare a livello psicologico perchè non è certo semplice per una bambina trovarsi di fronte a certi cambiamenti che non sono solo fisici ma implicano anche uno stravolgimento emozionale e psicologico. Del tutto plausibile la sua irritabilità e tendenza al pianto.
La sottoponga a controlli periodici, con calma, senza trasmetterle ansia ed eventualmente si deciderà se sottoporla ad indagini ulteriori.

Cordiali saluti
Dr.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 856XXX

si tratta quindi di inizio di puberta'? quanto potra' trascorrere ancora fino al primo menarca? non esiste una cura per tardare l'evento? e di quanto potra' crescere ancora la bambina secondo le sue potenzialita' genetiche? vista l'altezza attuale non c'e' stato lo scatto di crescita previsto come dice al pediatra .Preciso inoltre che io sono alta cm 170 e mio marito 163 . La ringrazio per la sua preziosa disponibilita'.Attendo sua risposta

[#3]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora, come le dicevo, uno scarto di due anni in più o in meno non viene assolutamente considerato patologico. Ma di quale scatto di crescita parliamo se la bimba è perfettamente normale per peso e altezza ed è al 90° ed oltre percentile? Stia tranquilla. Non possiamo predire quale sarà la crescita e neppure quando si presenterà il menarca, che di solito si presenta quando gli attributi sessuali si sono maggiormente definiti (tettine, peluria più spiccata non solo al pube ma anche alle ascelle) e che non sappiamo in quanto tempo ciò accadrà. Credo nell'ordine di mesi.
Non pensi minimamente di intervenire con sostanze ormonali a turbare il delicatissimo equilibrio endocrino. A certi provvedimenti si perviene solo in circostanze estreme e su indicazione del pediatra in consulenza con endocrinologo e psichiatra. Non è il caso della sua bambina suppongo, del tutto normale nel suo sviluppo psico-sociale ed auxologico.

Non abbia ansia perchè ne accrescerà l'entitànella bimba. Se non è in grado di affrontare questo momento con serenità, essendo molto delicato, non abbia remore a farsi aiutare e chiedere consulenza psicologica; non vorrei che dietro queste sue preoccupazioni relativamente a sua figlia, ci siano suoi trascorsi inconsci che costituiscono una ferita emozionale.

La saluto cordialmente. Sia serena!
Dr.ssa Agnesina Pozzi

[#4] dopo  
Utente 856XXX

le mie preoccupazioni sono relative all'impatto psicologico che tutto cio' potra' avere sulla bambina.E' ancora piccola va' in quarta elementare ed e' una giocherellona, essendo poi nata prematura il suo sviluppo psicologico e' avvenuto anche un po' piu' lentamente rispetto ai coetanei, la sua forte emotivita' la mancanza di apertura verso i compagni e maestre ci hanno spinti dietro consiglio medico di iscriverla a scuola un anno dopo cioe' a 6 anni e 10 mesi.Ora e' in perfetta armonia con se' e con gli altri ma questa turbolenza forse prematura per lei la sconvolgera'. Ho inoltre un'altra figlia la quale ha avuto il menarca all'eta' di 12 anni, in prima media, ed io stessa addirittura ad anni 14. Forse e' per questo che non riesco ancora ad accettare l'evento ed affrontarlo serenamente. I miei piu' cari ed affettuosi ringraziamenti Dott.ssa Agnesina

[#5]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
avevo ben capito le sue preoccupazioni e posso dirle che nella mia famiglia ciò è successo per una nipotina che a nove anni e mezzo aveva già peluria e gemme e i genitori erano preoccupatissimi npon sapendo come affrontare il problema.
Quando la piccola è venuta a trovarmi, le ho parlato con tanta serenità, le ho detto di non avere paura perchè il suo corpo stava cambiando per passare da quello di una bambina, ad una signorinella con piccole tettine e peletti, fino a quello di una donna, col tempo. Che questo passaggio però comportava un evento di cui lei doveva sapere, per non esserne spaventata, come la mamma e la nonna (che al momento del menarca, dato che nessuno le aveva informate...pensavano di essere malate e fu un trauma!).
Le ho detto che la cosa capitava a tutte le bambine del mondo prima o poi e l'avviso del cambiamento sarebbe stata qualche macchiolina rosa o anche rossa e forse un pò di male al pancino e che la cosa si sarebbe ripetuta regolarmente ogni mese.
Che appena la cosa avveniva, avrebbe dovuto dirlo alla mamma, non solo per farsi indicare come usare i piccoli assorbenti ma soprattutto per condividere questo bel momento ed anche festeggiarlo!

Insomma ho cercato di sdrammatizzare la situazione che i suoi genitori stavano vivendo malissimo. A dieci anni e due mesi ha avuto il menarca, e mel'ha detto tutta contenta e serena.
Importante è parlare, parlare parlare; con semplicità e naturalezza ma se non si è capaci occorre chiedere aiuto alla pediatra o ad una psicologa. Occorre informarli anche perchè tra loro si scambiano informazioni maliziose ed anche sbagliate in merito. Mi rendo conto che la prematurità ha messo lei, mamma, nella condizione psicologica di iperprotezione, ma non deve preoccuparsi. Tutto andrà bene, come per tutte le bambine del mondo!

La vita è cambiata e cambiano anche le epoche di sviluppo. Anch'io ebbi il menarca a 14 anni ma.. avevo il problema inverso rispetto alle mie amichette: mettevo i fazzoletti nel reggiseno e facevo finta di avere le mestruazioni chiedendo un pacco di assorbenti ogni mese alle suore presso cui studiavo...pensi un pò! Oggi a 12 anni alcune fanno già le loro prime sperienze sessuali. Per un genitore non è semplice accettare il cambiamento ma non ci si può opporre. Purtroppo è la natura che decide e la società fa il resto.

La saluto sempre cordialmente
dr.Agnesina Pozzi