Utente 185XXX
Gentili Dottori, vi scrivo per chiedervi un parere per il mio piccolo di 7 mesi.
Dall'età di un mese e mezzo ha iniziato a soffrire di nasino chiuso. All'inizio si manifestava con dei rumori nasali durante le poppate.
Successivamente dall'età di 4 mesi ha sofferto 2 volte di otite, più volte episodi di febbre (trattati alcune volte con antibiotico).
Con l'inizio del nido (al 5 mese) il raffreddore è peggiorato impedendogli in alcuni periodi di poppare e dormire serenamente. Spesso ha anche vomito durante la poppata.
Per pulire il nasino faccio dei lavaggi nasali con siringa e fisiologica almeno 5 volte al giorno e con 10 ml di fisiologica ogni volta a narice. Solo in questo modo il nasino migliora ma non del tutto. C'è sempre il rumore di base durante le poppate. Quando sta meglio non posso interrompere la pulizia ne diminuire gli ml che subito peggiora.
Ora io mi chiedo se a lungo andare tutta questa fisiologica possa fargli male sia per il getto sia perchè ogni volta una parte di questa viene ingoiata e quindi ingoia sale. Vi chiedo questo soprattutto perché a breve inizierà l'inverno e i lavaggi penso diventeranno una routine. Posso stare tranquilla?

Inoltre ho da porvi un'altra domanda. Dall'inizio del nido ha avuto due periodi (10-15 giorni, uno attuale) in cui rifiuta categoricamente il cucchiaino sia da me che al nido. Può dipendere dal raffreddore? Al nido resta per 5 ore e alcuni giorni non tocca ne frutta, ne pappa. Questo digiuno nella prima metà della giornata è pericoloso per la sua salute? E' un bambino molto vorace sia di latte che di frutta e pappe e questo regredire mi preoccupa.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
gentile signora
la persistenza dei disturbi a livello nasale impone una accurata consulenza otorino per escludere anche una ristrettezza delle coane nasali. La soluzione immessa nelle narici va data a bassa pressione per non alterare i turbinati nasali. La disappetenza potrebbe essere dovuta ad anomalie della respirazione.
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto