Depersonalizzazione(?)

Salve, é da l’altro ieri che da un episodio di depersonalizzazione (?) non riesco più a vivere tranquillamente.
Ho la percezione di non riconoscere il mio volto, come sé questa vita non mi appartenesse.
Inizio a pormi troppe domande alle quali probabilmente nessuno sarebbe in grado di rispondermi.
Ci sono momenti in cui il mio cervello va in tilt: vedo delle mie foto, parlo con qualcuno, faccio qualcosa e mi sento distaccata da mia stessa.
Tutto ciò é accompagnato da l’accelerazione del battito cardiaco e la stanchezza di continuare solo un’altro giorno a preoccuparmi di ciò.
Con l’università ero impegnata e anche se avevo degli episodi del genere di breve durata non ci facevo caso in quanto non avevo tempo per pensare alle sciocchezze, ma in questa settimana di riposo é cambiato tutto.
Vorrei sapere cosa ne pensate, se potreste darmi una rassicurazione del fatto che io non sia pazza Mia nonna paterna soffre di demenza senile, i miei genitori dicono sempre di aver preso da lei il pessimismo e ciò mi irrita.
Per quanto le voglio bene non vorrei fare la sua stessa fine, ho visto sin da quando ero bambina il suo percorso degradante della sua malattia e so cosa significhi viverci h24.
Lei era molto vivace, ogni mattina preparava la valigia volendo andarsene da casa e bisognava farle cambiare idea con le buone anche se mai ascoltava.
Credo che abbia avuto in parte un trauma ma sono sempre un carattere debole quindi c’é poco da stupirsi.
Aspetto una vostra risposta,
Cordialmente.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 41.7k 1k 63
Se ogni singolo evento la manda in crisi è utile che si rivolga ad uno specialista in psichiatria che possa stabilire un trattamento appropriato per i suoi sintomi dopo un inquadramento appropriato.

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/