Utente 178XXX
Gentili psichiatri vi scrivo per esporre il mio problema.Ho sofferto di attacchi di panico e ansia sin da ragazzina solo che non sapevo che fossero attacchi di panico avevo vari malesseri ansia e timidezza di parlare in pubblico.Comunque verso i 20 anni ho avuto un incidente stradale non grave però quando l'ambulanza ci ha portati al pronto soccorso ed io pensavo di stare bene appena mi hanno chiesto come stavo io ho pensato forse ho qualcosa che non va e ho detto che mi veniva da svenire poi era solo l'ansia dovuta alla paura.In quel momento pensavo di morire come un mio cugino è morto qualche anno prima in un incidente stradale.
Tuttavia per anni li ho controllati nonostante situazioni di vita molto stressanti che non sto qui ad elencare.Oggi a distanza di 5 mesi dalla nascita della mia secondogenita mi ritrovo con un ansia fortissima e vedo che gli attacchi di panico mi si stanno ripresentando insieme a calo dell'appetito insonnia e per me il calo dell'appettito è un sintomo importante dato che sono sempre stata una ragazza molto golosa e che ho sempre avuto il problema opposto.Comunque il mio medico di famiglia conoscendo la mia storia e sapendo che due anni e mezzo fa ho preso il seropram per attacchi di panico che peggioravano mi ha detto di rifare la cura adesso prima che peggiorino anche perchè devo lavorare avendo anche problemi con mio marito che non ha un lavoro stabile.Mi ha dato seropram 4 gocce la sera e xanax 10 gocce mattina e 10 la sera.
I primi due giorni ho preso solo 5 gocce di xanax ma non mi sentivo bene perchè sentivo gli effetti collaterali del seropram che già conosco avendolo già preso.Adesso con questa polsologia mi sento un pò meglio sono 6 giorni che prendo seropram 4 gocce e 4 giorni che prendo xanax.Il mio quesito è il seguente: quando devo smettere xanax? Aspetto le due settimane di cura con l'antidepressivo? E poi scalo una goccia al giorno in entrambe le assunzioni giornaliere, tipo 9 gocce al mattino 9 la sera il giorno dopo 8 sera 8 mattina il giorno dopo 7 sera 7 mattina o devo essere ancora più lenta?
Mi fa paura la possibilità di diventare dipendente, perchè xanax io l'ho preso solo 2 anni e mezzo fa all'inizio della cura con seropram però solo 10 gocce al mattino e poi ho scalato di una goccia in meno ogni due giorni.So che le dosi erano già basse e infatti ho sentito di più gli effetti collaterali del seropram della fase iniziale, però adesso avendolo preso due volte al giorno non so come fare.
Chiedo a voi perchè la cura me l'ha data il mio medico di famiglia e non uno psichiatra quindi vorrei un vostro parere.
Inoltre vorrei chiedere un consiglio.
Dato che è la terza volta che faccio la cura con antidepressivi e la prima volta l'ho fatta con la seguente posologia 5 gocce di seropram per 2 mesi poi per un mese 10 gocce(su consiglio di uno psichiatra del centro di igiene mentale)il quale mi aveva detto che 5 gocce erano poche e anche se stavo bene era meglio fare la cura per almeno 6 mesi e poi per gli altri 2 mesi 5 gocce.
La seconda volta ho preso 4 gocce al di per una settimana poi 6 gocce per un'altra settimana e poi 8 gocce al di per un anno e poi in un mese ho scalato.
Dopo un anno e mezzo adesso sto riprendendo,perchè ho una ricaduta non so se è dovuta alla gravidanza che ho vissuto con molta ansia al parto al post partum.
La prima volta in seguito a separazione con mio marito anche se poi abbiamo sistemato tutto e la seconda volta a seguito di un periodo difficilissimo sul lavoro facevo orari intensi e non mi pagavano neppure puntualmente anche ogni 2 o 3 mesi.
Insomma(scusate la confusione con cui scrivo ma ho la piccola di 5 mesi che mi fa interrompere di continuo la scrittura e ho fretta di finire perchè devo andare a lavorare)dato quanto sopra secondo voi questa volta quanto tempo la devo fare la cura con seropram.Allungo per evitare ricedute?Oppure mi conviene rivolgermi ad una psicoterapeuta per essere aiutata a gestire l'ansia?
Quando sono stata vista dallo psichiatra 4 anni fa mi disse che il mio era un problema d'ansia correlato alla mia difficile situazione familiare e che il mio tono dell'umore era in equilibrio.
Sono sempre stata una persona equilibrata al punto da essere un punto di riferimento per tutti persino al lavoro, però poi dentro sono fragile insicura e la mia ansia nascosta mi sfocia negli attacchi di panico.
Comunque scusate la mia lunga richiesta e grazie per i consigli.A presto.

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Alcuni consigli:
psicoterapie e farmacoterapia non sono in competizione, quindi fare l'una per evitare o sospendere l'altra è un errore tecnico. Faccia se mai entrambe se indicato dallo specialista che la segue.
Sospendere lo xanax non è un problema: se lo è significa che il disturbo d'ansia è sempre attivo. Tenga presente che lo xanax non andrebbe assunto in maniera continuativa, e che essendo un tranquillante ad azione rapida, quando ormai induce assuefazione, cioè dopo le prime settimane di assunzione continua, tende a creare una condizione di saliscendi dell'ansia, semplicemente perché ha un funzionamento destabilizzante per il sistema che regola l'ansia.
10 gocce di seropram è una dose nella fascia "bassa", anche se in una parte dei casi può bastare.
Per quanto riguarda i tempi e le modalità di sospensione dello xanax, deve farsele indicare dal medico. E' ovviamente bene iniziare a disimpegnarsi da questo farmaco con gradualità e quando si sta comunque bene.
La durata delle terapie e il rischio di ricadute dipendono sostanzialemnte dalla diangosi che ha ricevuto e dalla storia passata.
Il postpartum è periodo a rischio di ricadute di per sé, dopodiché vive con ansia il postpartum perché è in corso una ricaduta, in genere funziona così.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 178XXX

Il mio medico di famiglia mi ha detto di prendere xanax due volte al giorno almeno per le prime due settimane di seropram finchè non fa effetto e poi di sospenderlo gradatamente e usarlo solo al bisogno se dovessi avere qualche attacco d'ansia.Comunque io ogni volta che ho preso il seropram mi sono scomparsi totalmente ansia e attacchi di panico quindi penso che sia la cura giusta magari adesso la farò un pò più a lungo come mi ha detto la dottoressa e poi mi ha consigliato di non sospenderla nel cambio stagione ma in piena estate e poi verso settembre mi farà fare una cura con un farmaco che si chiama samyr per affrontare il cambio stagione.Secondo voi può andar bene una terapia del genere? Lo chiedo perchè me lo ha detto il medico di famiglia non uno psichiatra quindi vorrei un parere.Grazie comunque dottor Pacini della risposta.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
I consigli del suo medico mi sembrano corretti.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it