Utente 512XXX
Buonasera colleghi,
premetto di essere un medico in formazione specialistica in modo da impostare il nostro confronto nella maniera più chiara possibile.

Da più di un anno a questa parte, a cominciare da circa un mese dopo la mia laurea e quindi dopo 6 anni di studi e di intenso stress, ho iniziato a sentirmi diverso e da più di un anno a questa parte la mia vita non ha praticamente più senso: all'improvviso la realtà non è stata più reale, tutto derealizzato, vuoto, futile.
Deficit della memoria, confusione mentale, senso di vacuità che stanno compromettendo tutto ciò che ho: è difficile studiare, lavorare, finanche organizzare la propria giornata.
Vivo in una bolla, una vertigine continua che ha reso la mia esistenza un incubo, tutto ha perso di significato e sono praticamente inutile in questo stato.

A tutto ciò si associa una singolare sintomatologia muscolare con tensione, senso di pressione gravativa sulle tempie, sugli occhi e quasi nelle orbite, nella zona auricolare, sulla faccia.
Ogni espressione, sorriso o smorfia trasmette una strana sensazione, complicando la possibilità di vivere emozioni e situazioni.

Sono stato sottoposto ad RM (negativa) ed ho provato dei trattamenti con magnesio e Laroxyl con parziale giovamento ma non sono ancora libero.

Ho bisogno di aiuto, come potrei muovermi a questo punto?
Grazie.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Le è stata fatta una diagnosi ? E' stata ad esempi sondata l'ipotesi della depressione ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 512XXX

Sono stato valutato presso un centro cefalee e da un neurologo, non ho ancora sentito uno psichiatra. Non ho ancora ricevuto una diagnosi, mi hanno parlato di ansia e di cefalea tensiva.
Attualmente sento i sintomi della depressione ma è come se li percepissi secondari alla derealizzazione, confusione e alla tensione cefalo-facciale. In realtà non so chi stia causando cosa.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Allora la diagnosi è già stata orientata in senso psichiatrico, per cui. I sintomi non causano sintomi. Non li definisca da solo inoltre, faccia fare la diagnosi al medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it