Utente
Sono un uomo di 30 anni, sono 10 anni che soffro di schizofrenia ed attacchi di panico, la schizofrenia è sotto controllo il problema sono queste crisi d'ansia molto invalidanti, lo psichiatra che mi segue dall'ASL mi ha detto che faccio una vita troppo ritirata cioè che sono troppo ritirito a casa, e che devo uscire e integrarmi con il mondo all di fuori, il punto che soffrendo di questi crisi d'ansia l'individuo per non vivere ulteriori crisi fuori tende a ritirarsi a casa, è un cane che si morde la coda.

Visto che sono iscritto nelle fasce protette, ce un servizio all'università che permette di iscriversi all'università Part-time cioè solo il mattino prendendo come certo per esperienza che gli attachi non vengono mai la mattinata ma solo il pomeriggio ed a volte tardi la sera, sia lo psichiatra che la psicologa che mi seguono mi hanno suggerito che cominciando ad avere un impiego ed lavorare queste crisi tendenzialmente ed in qualche settimane tenderebbero a sparire, se ho capito bene la suggestione degli specialisti che mi seguono è occupare la mente, è lì dove risiede l'effetto terapeutico, se occupo la mente il mattino con l'università dove bisogna risolvere problemi matematici concreti ed il pomeriggio a studiare a casa, la mia domanda è la seguente:

Può una vita universitaria come descritta prima essere terapeutica come un lavoro Part-time? ? ?

Grazie per le vostre risposte.
Cordialità!

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Salve,

Non so di quale tipo di crisi d'ansia stiamo parlando, non mi pare verosimile che le abbiano detto che le crisi di panico possano passare in quel modo, forse si riferivano ad altro.
In cosa consisterebbero queste crisi d'ansia che migliorano essendo impegnati in qualche attività ? Forse crisi di tipo ossessivo-compulsivo ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
In tanto grazie Dottore per la risposta. La diagnosi dello psichiatra è "Disurbo di panico".
Il medico mi ha detto che se mi metto a lavorare il disturbo si risolve, ma visto la regione dove mi trovo di lavoro ce ne ben poco e se part-time per lo più è un miraggio, da cui l'idea di fare l'università part-time nel tentativo di acquisire delle competenze ed occupare in modo intelligente il tempo. Ed un giorno perche no ? guarire.
Ho detto tutto.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A me non risulta che il panico passi in questo modo, altro magari, il panico ha altre cure.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4] dopo  
Utente
Dottore, come devo procedere ???
Perche spero un giorno di poter lavorare, avere una carriera, fare viaggi per lavoro.
Cosa posso fare per migliorare la mia miserabile condizione ???
:(

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Questo è un altro discorso. Ovvero, cogliere le occasioni per migliorare in generale la sua vita è un'ottima idea.
Noi parlavamo del ruolo curativo di questo sul panico, che è un discorso diverso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"