Utente
Buonasera sono un ragazzo di 21, da qualche mese vivo in uno stato d'animo che mi sta facendo impazzire. Premetto che in passato ho provato droghe come extasy e lsd, fumavo quotidianamente marijuana e negli ultimi mesi ho fatto uso di cocaina, anche se da 3 mesi non ho piu fatto utilizzito di niente, nemmeno alcool. È cominciato tutto 3 mesi fa quando una mattina mi sono svegliato strano, distaccato da me stesso e da tutto ciò che avevo intorno. Dopo tre giorni di sempre più forte sensazione di distattacamento e confusione sono corso in ospedale dove dopo aver fatto alcuni accertamenti mi hanno detto che era stato un semplice "crash" da cocaina e che era già passato tutto. Sul momento mi sono sentito di nuovo bene ma dopo neanche un'ora sentivo che quella sensazione aveva iniziato di nuovo a maturare dentro di me. E così per due mesi a continuato. Sentivo che mi cresceva ogni giorno e ogni 3/4 giorni arrivava al limite è nel cercare di liberarmene facevo di tutto per liberarmene, iniziando a delirare e a parlare da solo, cercando di convincermi che non ero pazzo, ma tutto ciò che sentivo e che mi succedevono intorno mi faceva credere il contrario. Il tutto era sempre collegato ad un continuo stato di irrequietezza e agitazione. Sentivo la testa che andava a mille e più provavo a calmarla e più sentivo che ciò che facevo era inutile e mi faceva rendere conto che sempre piu qualcosa in me non andava. A volte quando parlavo con qualcuno e mi rassicurava mi sentivo meglio se non comunque al cento per cento, ma ora neppure quello mi aiuta piu. Poco più di una settimana fa sentivo che tutto sta sensazione di distacco si era calmata e che finalmente tutto fosse finito. Invece ora mi sento forse peggio di prima. Non sento più quel distacco ma ora sento di andare a rilento, mi sento stupido, faccio fatica a concentrarmi, a parlare correttamente, i discorsi e i movimenti che faccio sono tutti impulsivi e riesco a ragionare normalmente solo dopo che ho già fatto l'azione. Non riesco mai a stare tranquillo o rilassato, non riesco ad essere più me. Ho preso un appuntamento con uno psicologo e uno con un neurologpo perché penso di avere qualche malattia al cervello. Ho bisogno di sapere che cosa mi sta succedendo...

[#1]  
Dr.ssa Silvia Rotondi

24% attività
4% attualità
16% socialità
BALSORANO (AQ)
ROMA (RM)
COLLEFERRO (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Salve gentile ragazzo, ha fatto bene a prendere un appuntamento con uno psicologo e un neurologo che potranno fare una diagnosi appropriata valutando di persona tutte le caratteristiche del suo caso.

Da quello che racconta sembra che lei stesso associ il suo malessere attuale all'uso di sostanze, come se prima che queste sensazioni prendessero piede nella sua vita andasse tutto bene. Possiamo quindi pensare che da un certo punto di vista la preoccupazione che ora ha per la sua salute sia un bene perchè l'ha fatta fermare dall'utilizzo di sostanze e forse potrà essere per lei un occasione per prendersi cura di se stesso.
Cordialmente Dr.ssa Silvia Rotondi
www.silviarotondi.it
338-26 72 692