Utente
Salve, come gestire la rimuginazione sui rimproveri del capo?
Quando arrivo a casa non penso ad altro, mi crea malessere.
Premetto che che non voglio cambiare lavoro, mi trovo bene con lui, è solo l'unica cosa negativa in lui, i ha data sempre una mano quando poteva...
Da settembre dovrò entrare a lavorare in ufficio con lui, e ho già ansia adesso solo al pensiero...
Quando ha i suoi 2 minuti (l'ho fa con tutti i dipendenti) poi è la persona più pacifica al mondo...
Vorrei sapere se sono io che sbaglio?
Che sono troppo permaloso?
Sono una persona già ansioso e un po' insicuro...

[#1]  
Dr.ssa Maria Giovanna Zocco

32% attività
12% attualità
16% socialità
ROSOLINI (SR)
MODICA (RG)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Gentile Utente,
comprendo il malessere e il disagio che può creare un ambiente lavorativo non proprio sereno, poi l'ansia e l'insicurezza di certo non aiutano; ma ci sono delle soluzioni, delle tecniche o prescrizioni comportamentali, costruite sul problema, che possono cambiare il contesto, oltre che percezione di sé e del problema.
E' importante conoscere bene la sua storia, da quanto svolge questo lavoro, se questo suo disagio c'è stato da sempre o è peggiorato solo ultimamente, conoscere i tentativi da lei fatti per affrontare il problema, insomma analizzare la situazione in tutte le sue sfaccettature prima di procedere con delle prescrizioni.
Questo può essere fatto anche attraverso un breve percorso di consulenza on-line (video sedute o chat). Potrebbe rendersi necessario anche qualche test della personalità che permetta di conoscere il livello di ansia.
Per ulteriori informazioni può consultare il mio sito cliccando sul link sotto riportato.
Cordiali saluti
Dr.ssa Maria Giovanna Zocco - Psicologa on-line - Specialista in terapie autogene e immaginative
http://psicologaonlinemodica.altervista.org