Utente 269XXX
Salve.
Si tratta di mio figlio, 17 anni tra un mese e questi sono i suoi valori urine:

COLORE giallo
ASPETTO limpido
PESO SPECIFICO 1.025
pH 5.5
GLUCOSIO 0
PROTEINE 30 (0-15)
SANGUE 0.00
CORPI CHETONICI 0
BILIRUBINA 0
UROBILINOGENO 0
NITRITI assenti
LEUCOCITI 0
SEDIMENTO nella norma

Dall' emocromo, i valori del sangue risultano tutti nella norma tranne la presenza di " Leu-Cellule non classificate (LUC) % valore 1,5 (0.0- 4.0)"
" Lc-Cellule non classificate (LUC) v.a. 0.2 (0.00-0.40)

Non sono molto tranquilla...

[#1] dopo  
Dr. Carlo Luigi Augusto Negro

24% attività
0% attualità
12% socialità
ASTI (AT)
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Gentile Signora,

è la prima volta che si presenta un valore alterato delle proteine? Dall'esame delle urine da Lei scritto apapre una modesta proteinuria isolata (ovvero senza sangue nelle urine - microematuria - e con un sedimento di norma). L'incremento delle proteine nelle urine riconosce non solo cause patologiche ma anche parafisiologiche. Se ad esempio suo figlio ha fatto sport il giorno precedente l'esame questo valore può essere elevato. Inoltre il peso specifico è elevato, segno di una concentrazione delle urine, che è da correlarsi ad una scarsa idratazione almeno il giorno prima dell'esame.
Se è la prima volta che accade è opportuno ripetere l'esame delle urine, mentre se non è la prima volta è indicata una valutazione specialistica dal nefrologo con almeno degli esami di funzionalità renale, la proteinuria delle 24 ore, la clearance delle creatinina ed un esame microscopico (e non solo automatizzato) del sedimento urinario.
I LUC sono aggregati di cellule del sangue che non si "colorano" e le macchine automatizzate non riscono a riconoscere; sono significative di patologia se veramente molto elevate, e necessitano una conferma al microscopio da parte del laboratorio.
Dott. Carlo Negro, F.E.B.U., F.E.C.S.M.
Dirigente Medico
S.O.C. Urologia – Ospedale Cardinal Massaia. ASL AT

[#2] dopo  
Utente 269XXX

Molte grazie dottore per la sua risposta!
Gli ultimi esami delle urine risalgono a diversi anni fa... non avendo mai avuto di che preoccuparci. Ultimamente però, mangia poco ( e male ) ma da sempre di costituzione molto magra: è alto 1.78 e pesa 52 kg. Non pratica più il nuoto da un anno e per ora non fa nessuno sport... Tranne la scuola, la chitarra e i videogiochi, tutto il resto per lui è "noia" ma ciò lo attribuirei all' adolescenza ed ho notato comunque che si affatica facilmente.
Il giorno del prelievo, ci siamo accorti con le infermiere che nell' avambraccio aveva una puntura di insetto ed era abbastanza gonfio ma decisero comunque di procedere. Secondo lei può aver alterato i valori? E questo valore "proteico" può essere alterato da qualcos'altro, che sò, qualche altra sostanza? Mio figlio non beve e non fuma ma sà com'è!

Oggi ho l'appuntamento con il suo medico di base e, come dice lei, probabilmente le farà ripetere l'esame e naturalmente ciò che ne consegue.

Grazie anche per la delucidazione sui LUC... che compaiono due volte negli esami ed essendo una voce che non avevo mai visto, mi son preoccupata.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Luigi Augusto Negro

24% attività
0% attualità
12% socialità
ASTI (AT)
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Gentile Signora,

la puntura di insetto non ha relazione con la proteinura, al più potrebbe (se vi è stata una reazione sistemica che non credo da ciò che Lei scrive) determinare un lieve incremento dei leucociti. La Sua preoccupazione riguardo all'utilizzo di sostanze non ha alcuna relazione con la proteinura.

Cordiali saluti
Dott. Carlo Negro, F.E.B.U., F.E.C.S.M.
Dirigente Medico
S.O.C. Urologia – Ospedale Cardinal Massaia. ASL AT

[#4] dopo  
Utente 269XXX

Grazie ancora dr. Negro.
Il medico di base dopo aver visionato gli esiti ha concluso che "è normale, non c'è nulla di che preoccuparsi tuttalpiù tra un mesetto ripeterà le urine e si vedrà".
Ora, è vero che l'emocromo è perfetto e nessun valore è fuori posto (nemmeno i leucociti) ma questa proteinura non richiederebbe un approfondimento immediato o "può aspettare"?

[#5] dopo  
Dr. Carlo Luigi Augusto Negro

24% attività
0% attualità
12% socialità
ASTI (AT)
TORINO (TO)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Gentile Signora,

il Suo medico di famiglia Le ha dato l'indicazione corretta, ovvero ripetere l'esame urine tra 1 mese. Un mese non è un tempo lungo e nulla si modifica o peggiora.

Cordiali saluti
Dott. Carlo Negro, F.E.B.U., F.E.C.S.M.
Dirigente Medico
S.O.C. Urologia – Ospedale Cardinal Massaia. ASL AT