Utente 433XXX
Buonasera a tutti. Vorrei chiedervi qual è il motivo per il quale una decompressione graduale o rapida della vescica (dovuta a svuotamento) può portare ad emorragie o episodi vagali? Qual è il meccanismo preciso?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Quando la vescica è molto distesa (in caso di ritenzione acuta, da mezzo litro a salire), la parete si assottiglia ed i vasi sanguigni (soprattutto venosi) sono compressi. Se la vescica viene svuotata troppo rapidamente, questi vasi sanguigni della parete vescicale vengono stressati e tendono a dilatarsi troppo rapidamente. Questo può causare la comparsa di un sanguinamento, cosiddetto "ex vacuo" che però raramente assume caratteri preoccupanti. Lo stesso svuotamento rapido, in soggetti predisposti, può causare una stimolazione neurologica profonda ed involontaria tale da causare una perdita di conoscenza.(riflesso vagale). Per questo motivo, quando si inserisce un catetere, dopo aver svuotato 500 cc, se la vescica non è ancora vuota, è opportuno fermarsi per qualche minuto e completare quindi lo svuotamento in fasi successive.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing