Utente 369XXX
salve
vi scrivo perchè questa mattina sono andato a fare una eco addome vi riporto quanto emerso:
al controllo odierno il fegato appare nei limiti morfovolumetrici omogeneo senza lesioni focali.
vie biliari non dilatate.colecisti ripiegata al corpo senza calcoli. Pancreas regolare. non dilatato il wirsung. milza regolare omogenea senza lesioni focali. i reni appaiono nei limiti morfovolumetrici con spessore parenchimale conservato. a carico del rene sinistro al terzo medio nel contesto degli echi parenchimali presente immagine iperecogena tondeggiante omogenea di 6mm compatibile verosimilmente con angiomiolipoma che necessita si almeno un controllo mediante ecografia renale con MDC.
non dilatazioni calico-pieliche. In entrambi i reni si segnala modesto quadro di Microlitiasi-renella. Non dilatata l'aorta addominale. Non veersamento libero.
Vescica ben distesa con pareti regolari senza formazioni endoluminali. Prostata nei limiti morfocolumetrici 17 cc omogenea. abbondante meteorismo ileo-colico prevalentemente localizzata al colon trasverso.


avevo fatto all'incirca tre anni fa una eco addome sempre dallo stesso medico e non era emerso nulla sul rene.

il medico ha cercato di tranquillizzarmi rispetto la natura di questo angiomiolipoma.
per questione di protocollo mi suggerisce la eco rene con mdc.

il problema è che sono molto in ansia, perchè a gennaio ho fatto un infarto.
e sto prendendo anche molte medicine che non vorrei avessero portato a queste problematiche sui reni.
a quasi tre anni fa mi hanno trovato per caso una lesione di basso grado nel cervello.
nonostante il medico mi abbia detto che non è nemmeno da paragonare come situazione io mi trovo ad essere molto spaventato.

vi chiedo qualche informazione in più rispetto la attendibilità dell'esame fatto, e al fatto ch esia affdabile quanto mi è stato detto, e qualche suggerimento

grazie mille


ps. mi sono recato a fare la eco addome per un dolore al fianco sinistro, ma mi sembra di aver capito che non è collegato se non al colon irritabile.

[#1]  
Dr. Luca Di Gianfrancesco

24% attività
16% attualità
4% socialità
ROMA (RM)
ALATRI (FR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2019
Salve
Senza nulla togliere alle ampie possibilità diagnostiche dell’ecografia, ma ad integrazione della stessa il consiglio è quello di eseguire un esame più completo, come una TC addome con mdc con ricostruzioni urografiche con la quale vengono esaminati nel dettaglio i reni e le vie urinarie, per caratterizzare al meglio sia la eteroformazione sospetta per angiomiolipoma che la litiasi renale.
Le medicine che prende non sono causa di danneggiamento ai reni.
Distinti saluti
Dr. Luca Di Gianfrancesco

[#2] dopo  
Utente 369XXX

grazie della prontissima risposta Dr Di Gianfrancesco
il medico di base anche lui mi ha oggi consigliato di non allarmarmi e fare la eco con mdc.
prenderò appuntamento quanto prima per farla.
mi ha anche detto che espormi a radiazioni per questa cosa è più dannoso che utile.
la mia enorme ansia è dovuta al mio pregresso con il glioma di basso grado accidentalmente trovato nella testa e tutto l'iter diagnostico.
il medico mi ha detto che sono due situazioni che non si possono paragonare e che quello nel rene non deve destarmi tutta questa ansia
grazie ancora
la aggiornerò.