Copertina libro
Titolo: Osteosarcoma: Symptoms, Diagnosis and Treatment Options
Editore: NovaPublisher
Prezzo: 0.00

Link:

 

L'osteosarcoma è un tumore osseo maligno composto da cellule mesenchimali che producono osteoide e osso immaturo. L'osteosarcoma è il tumore osseo maligno primario più frequente, se escludiamo il mieloma, una malattia ematologica. L'incidenza dell'osteosarcoma è di 2-3 casi per milione per anno, ma è più elevata nell'adolescenza, in cui l'incidenza annuale raggiunge il picco di 8-11 casi/milione/anno all'età di 15-19 anni. Il dolore locale, seguito da gonfiore localizzato e limitazione del movimento articolare, sono i segni e i sintomi tipici. Una diagnosi corretta può essere ottenuta attraverso un corretto approccio alla malattia e la combinazione di aspetti clinici e radiografici. Il passo finale per confermare la diagnosi è la biopsia. La tomografia computerizzata del torace e la tomografia a emissione di Positron sono obbligatori per completare la stadiazione della malattia, che viene eseguita secondo il sistema della Musculoskeletal Tumor Society staging system. Un approccio multidisciplinare è necessario sia per ottenere una diagnosi corretta (chirurgo ortopedico, radiologo e istopatologo) sia per eseguire un trattamento definitivo. L'approccio multidisciplinare dovrebbe essere eseguito in centri di riferimento in grado di fornire l'accesso all'intero spettro di cure e dove chirurgo ortopedico, oncologo, istopatologo, radiologo e radioterapista possano cooperare. La gestione dell'osteosarcoma si basa principalmente sulla chemioterapia neo-adiuvante e adiuvante e sulla resezione chirurgica; la radioterapia non è efficace in quanto gli osteosarcomi sono relativamente radioresistenti. I fattori prognostici includono metastasi alla presentazione, risposta istologica alla chemioterapia, il sito del tumore primario (con lesioni assiali che hanno un esito peggiore), i livelli di fosfatasi alcalina e la lattico-deidrogenasi.