Copertina libro
Titolo: Misurazioni antropometriche del piatto tibiale prossimale nelle protesi totali di ginocchio
Editore: Giornale Italiano di Ortopedia e Traumatologia
Prezzo: 0.00

Link:

 

Le protesi totali di ginocchio (PTG) sono una procedura dall’esito soddisfacente per
trattare varie forme di artropatia del ginocchio, con una percentuale di sopravvivenza a 10 anni per gli impianti primari di vari design variabile dal 95,5 al 100%. Il fallimento meccanico è più spesso dovuto a una mobilizzazione del piatto tibiale. I primi design delle PTG erano limitati nel numero delle taglie disponibili al chirurgo. L’evoluzione del design e della cinematica nella protesica di ginocchio ha portato un aumento delle taglie disponibili al fine di riprodurre più fedelmente l’anatomia del paziente.
L’obiettivo di questo studio è di analizzare le misurazioni antropometriche del piatto tibiale nelle protesi totali di ginocchio per verificare se c’è una corrispondenza statisticamente significativa con il sesso, l’altezza e l’indice di massa corporea.
Tra il marzo 2008 e l’aprile 2014 sono state effettuate 118 protesi totali di
ginocchio per osteoartrosi. Abbiamo misurato il piatto tibiale prossimale e calcolato l’ampiezza medio-laterale, antero-posteriore e il rapporto di superficie (aspect ratio, cioè il rapporto tra l’ampiezza medio-laterale e antero-posteriore).
L’analisi statistica mostra una correlazione statisticamente significativa (p< 0,01) tra
la dimensione del ginocchio e l’altezza del paziente ma non con il sesso e l’indice di massa corporea.
La dimensione del ginocchio è correlata con la sua geometria: vale a dire che le ginocchia più piccole sono più ellittiche mentre quelle più grandi sono più sferiche.
Le misurazioni antropometriche del piatto tibiale prossimale mostrano una grande variabilità perfino all’interno dello stesso gruppo di pazienti. Ulteriori studi sono necessari per valutare gli effetti clinici di impianti con differenti aspects ratio.