Orecchio tappato, sensazione di ovattamento e difficoltà a sentire: sono sintomi che possono avere diverse origini, una delle quali è la disfunzione tubarica. Questa malattia si può curare ora con un intervento indolore: la tuboplastica con palloncino

Orecchio tappato, sensazione di ovattamento e difficoltà a sentire: sono sintomi che possono avere diverse origini, una delle quali è la disfunzione tubarica che porta ad un accumulo di catarro nell'orecchio medio e alla sua infiammazione. La tuba di Eustachio collega l'orecchio medio alla rinofaringe ed è un condotto costituito da ossa e cartilagine. La sua funzione è quella di bilanciare la pressione tra interno ed esterno, facendo passare l'aria e drenare le secrezioni dall'orecchio verso il naso.

La disfunzione tubarica provoca un drenaggio difficoltoso delle secrezioni e al conseguente accumulo di catarro nell'orecchio. La disfunzione tubarica si presenta con sintomi iniziali come l’abbassamento uditivo. Si sviluppano otiti medie acuta che possono cronicizzarsi, dovute al cattivo funzionamento e ventilazione della tuba che porta ad una perdita di udito.

 

Il catarro nelle orecchie dovuto ad otite media acuta

Il catarro nelle orecchie può essere quindi la manifestazione di una otite media acuta, di solito conseguenza di un'infezione ed ostruzione delle tube di Eustachio secondaria a infiammazione delle vie respiratorie superiori. L'insufficienza della ventilazione nell'orecchio medio dà esito ad una raccolta liquida. I batteri possono diffondersi direttamente dal rinofaringe alla raccolto nell'orecchi medio causando un'otite media purulenta. Altri fattori che possono portare ad una disfunzione delle tube di Eustachio e ad una raccolta nell'orecchio medio sono la rinite allergica, la rinofaringe, l'adenoidite, le sinusiti ricorrenti, le retrazioni cicatriziali rinofaringee postchirurgiche, palatoschisi, i tumori rinofaringei che provocano quasi sempre un'otite unilaterale ricorrente.

 

Le cause più frequenti dell'ostruzione tubarica dovuta ad otite media sono:

A) Ostruzione dell'orifizio delle tube di Eustachio

  • Ipertrofia adenoidea

  • Neoplasie

  • Esiti cicatriziali (adenoidectomia)

B) Ostruzione intratubale

  • Edema della tuba dovuta ad infezioni delle vie respiratorie superiori, sinusiti o allergia

  • Tube di eustachio congenitamente ostruite

C) Ostruzione orecchio medio

  • Otite media purulenta cronica (dovuta a polipi, colesteatoma timpanosclerosi)

  • Residuo mucoide trasudato da otite media acuta

D) Difetto di apertura delle tube di Eustachio

  • Patoschisi

  • Malattie Neurologiche

 

Per curare l'otite media catarrale, si può ricorrere ad una terapia farmacologica, somministrata in base all’entità della patologia e al soggetto.

Si utilizzano solitamente quattro tipi di farmaci:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans): ad esempio paracetamolo, ibuprofene, aspirina che possono ridurre l’infiammazione e ad alleviare il dolore causato dall’otite catarrale.

  • Gocce auricolari: ofloxacina e cefixima per curare dall'esterno l'infiammazione.

  • Antibiotici: utilizzato specialmente per l'otite nei bambini amoxicillina, penicellina, cefuroxima, claritromicina e azitromicina.

  • Aerosol: può aiutare a liberare i canali ostruiti dal catarro e facilitare la regressione della malattia.

 

Catarro nelle orecchie dovuto a disfunzione tubarica cronica funzionale

Quando queste situazioni si ripetono, è probabile che l'otite sia dovuta ad una difetto cronico funzionale della tuba di Eustachio.
In sintesi, quando si presenta una di queste malattie – ma anche infiammazioni più leggere all'apparato rinofaringeo – il paziente manifesta puntualmente la sensazione di orecchio ovattato.
In questo caso è probabile quindi che il difetto sia dovuto ad una disfunzione tubarica funzionale.

 

La cura termale

Tradizionalmente questa disfunzione è stata trattata con le cure termali: sedute lunghe e ripetute di insufflazione tubariche o (tubo-timpaniche) di aria. Si tratta di un trattamento termale di tipo inalatorio finalizzato alla cura delle fasi iniziali dell’insufficienza tubarica dell’orecchio medio.

Il trattamento prevede l’introduzione di gas termali per via nasale per ristabilire un’adeguata ventilazione dell’orecchio medio. L’efficacia del trattamento insufflatorio è legata sia alle azioni specifiche dell’acqua minerale impiegata sia all’azione passiva del mezzo gassoso, che permette il ristabilirsi di una pressione idrostatica endotimpanica normale.

Questa terapia prevede una certa fatica per i pazienti: per almeno una decina di giorni viene introdotta una cannula rigida dal naso che raggiunge l’orifizio tubarico dalla quale viene somministrata la terapia termale.

La cura termale non dà risultati destinati a durare nel tempo, portando a risultati parziali. Il paziente, dopo qualche tempo, spesso è costretto a sottoporsi di nuovo al ciclo di insufflazioni.

 

L'alternativa: tuboplastica con palloncino

Negli ultimi tempi è stata però studiata una nuova tecnica: quella del microendoscopio con palloncino gonfiabile.

Si tratta di uno strumento progettato in modo da permetterà al catetere per la dilatazione di entrare nella tuba in tutta sicurezza. Una volta all’interno viene gonfiato un palloncino, sottile come un capello, che dilata la tuba ripristinando le sue funzioni, poi questo viene sgonfiato e sfilato. 

Nessun trauma viene subito dal paziente. Si tratta di un procedimento simile alla dilatazione con palloncino nelle stenosi vascolari e sovente è stato utilizzato per il trattamento di sinusiti ostruttive croniche.
E’ un intervento che ha dimostrato grande efficacia ed assenza di effetti collaterali.

Questa tecnologia consente il dilatamento senza dolore della tuba di Eustachio e rappresenta un’alternativa alle cure termali classiche. Al termine dell’intervento, che si svolge in ambulatorio chirurgico, il paziente non presente né dolore né sanguinamento e può tornare alla propria attività.

 

Confronto terapie

 

Insufflazioni termali

Microendoscopio con Balloon

Cicli

Ripetuti

Uno nella vita

Anestesia

No

Locale senza dolore

Durata trattamento

Dieci giorni

Un'ora

Risultati

Temporanei

Definitivi

 

Bibliografia

  • Fluoroscopy-guided balloon dilation in patients with Eustachian tube dysfunction. Kim KY, Tsauo J, Song HY, Park HJ, Kang WS, Park JH, Wang Z. 2018
  • Balloon Eustachian Tuboplasty in children. Leichtle A, Hollfelder D, Wollenberg B, Bruchhage KL. Eur Arch Otorhinolaryngol. 2017