Mal di stomaco e antidepressivi

Dr. Alessandro ScuottoData pubblicazione: 31 luglio 2015

La dispepsia funzionale è un disturbo dell'apparato digerente caratterizzato da senso di malessere alla zona superiore dell'addome, talvolta dolore, tensione e senso di pienezza.

Poiché una consistente letteratura scientifica ha dimostrato l'efficacia della terapia con farmaci antidepressivi - amitriptilina e inibizioni della ricaptazione della serotonina (SSRI) - nella sindrome dell'intestino irritabile, che presenta analogia dei sintomi con localizzazione prevalente alla parte inferiore dell'addome, tali farmaci sono stati frequentemente impiegati nella dispepsia funzionale, ma la reale efficacia è dubbia.

E' stato pubblicato recentemente su Gastroenterology uno studio multicentrico randomizzato controllato sull'impiego terapeutico di due tipi di antidepressivi, amitriptilina ed escitalopram (un SSRI) a confronto con placebo. La ricerca è stata condotta su 292 pazienti con dispepsia funzionale che non avessero diagnosi di depressione, considerando la sintomatologia dolorosa, lo svuotamento gastrico e la sazietà indotta dal pasto.

I risultati hanno mostrato una efficacia significativa della terapia con amitriptilina, ma non dell'escitalopram, solo sulla sintomatologia dolorosa; nessuna differenza dei due farmaci rispetto al placebo sullo svuotamento gastrico e sul senso di pienezza.

L'editoriale presente sullo stesso numero della rivista sottolinea che una importante conseguenza dello studio effettuato deriva dalla suddivisione del gruppo di pazienti con dispepsia funzionale in due sottogruppi e quindi di poter verificare l'efficacia della terapia con amitriptilina soltanto su pazienti con sintomatologia dolorosa (ulcer-like). Ciò lascia presumere che l'indicazione corretta al trattamento farmacologico con amitriptilina sia riservato ai pazienti con dolore epigastrico e non a quelli con ritardato svuotamento o con senso di pienezza/tensione. Un test per lo svuotamento gastrico può essere di aiuto per distinguere la categoria di pazienti nella quale la terapia risulti efficace.

 

Fonte:

Talley NJ, Locke GR, Saito YA, Almazar AE, Bouras EP, Howden CW et al. Effect of Amitriptyline and Escitalopram on Functional Dyspepsia: A Multicenter, Randomized Controlled Study. Gatroenterology, 2015; 149:340-349.

Hasler WL, Koch KL. Amitriptyline for Functional Dyspepsia: Importance of Symptom Profile and Making a Case for Gastric Emptying Testing. Gastroenterology 2015; 149:270-272.

Autore

alessandro.scuotto
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università Napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Como tesserino n° 5803.

2 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche stomaco 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati