Congresso Firenze ottobre 2010.
Nel panorama scientifico, un nuovo concetto, di notevole importanza clinica e diagnostica, si sta facendo strada : la correlazione tra l’eiaculazione precoce e l’assetimia.
Dalla disamina di svariati casi clinici, è emerso che esiste una correlazione tra alessitimia ed eiaculazione precoce, sembra che i pazienti che non riescano a pieno ad esprimere sul piano verbale le loro emozioni, a verbalizzarle, positive o negative che siano, le facciano scorrere via con il riflesso eiaculatorio.
Uno dei sentimenti predominanti correlato all’e.p., è l’ambivalenza emozionale e l’aggressività repressa.
In termini psicodinamici, questi pazienti, per storie di vita , familiari ed emozionali, tendono con modalità punitive a relazionarsi con loro donne, con grosse quote di aggressività repressa; l’eiaculare troppo velocemente rappresenta una chiara punizione e negazione al piacere delle loro partners
Cosa ne pensate?