In genere la gente storce il naso quando sente parlare di definizioni. In questo caso meglio non storcerlo, che da questa definizione deriva se curare o meno delle persone.
Le definizioni cliniche di impotenza, eiaculazione precoce, eiaculazione ritardata, dimensione del pene fanno riferimento a parametri oggettivi: durezza sufficiente a penetrazione, tempo di latenza eiaculatorio superiore od inferiore a..., lunghezza inferiore a... .
Tutti questi parametri fanno riferimento ad una norma, la norma è una squadra da muratore, oggetto un pò grezzotto per le raffinatezze della medicina. Infatti applicando alla lettera questi parametri si escludono soggetti che hanno bisogno di aiuto (es.: "funziona ma non è come una volta", "con l'altra ragazza che era focosa era tutto ok, cn questa che è un diesel..." ECC...), mantre se ne includono altri che di aiutono non ne hanno bisogno (es: la classica sveltina).
Preferisco pertanto a queste classiche definizioni la seguente: per patologia sessuale si intende incapacità di sentirsi pienamente maschio dopo un rapporto. Si accettano volentieri opinioni, critiche e conferme