Il licopene è una molecola di origine vegetale e appartiene al gruppo dei carotenoidi, un insieme di pigmenti di colore giallo-violetto, molto diffusi in natura soprattutto in frutti come l'anguria, l’albicocca, il pompelmo rosa, il melone, la papaia, la guava, le arance rosse, negli ortaggi e nelle verdure "rosse" come ad esempio le carote; in particolare il licopene si trova nel pomodoro rosso ed infatti è a questo ortaggio, che in latino viene chiamato Solanum Lycopersicum, deve il suo nome.

giovanniberetta_pomodori

Un metodo semplice e diretto per capire quanto licopene c’è in un frutto o in un ortaggio è quello di osservare la sua colorazione. Tanto più questa si avvicina al rosso intenso tanto più licopene ci si aspetta di trovare, infatti questo è praticamente il pigmento responsabile del colore rosso intenso, tipico di questi alimenti.

Il licopene ha una fortissima attività antiossidante, cioè è in grado di contrastare un importante gruppo di molecole o ioni instabili, chiamati radicali liberi, che sono capaci di scatenare un buon numero di patologie degenerative in buona parte legate all’età.

giovanniberetta_1826890781

A differenza di altri antiossidanti, il licopene non risente dell’effetto negativo della cottura, anzi il trattamento termico aumenta la sua biodisponibilità ed è questo il motivo per cui sono vivamente consigliate, perché ricchissime di questo elemento, anche le salse e tutti i preparati o derivati ottenuti dalla cottura del pomodoro crudo: passate, succhi, Ketchup.

giovanniberetta_Salsa

Oggi del licopene se ne parla soprattutto come elemento capace di prevenire alcune neoplasie, soprattutto il tumore della prostata, ma anche problemi oncologici a livello di altri distretti come l’apparato digestivo, il collo, la cervice uterina e la mammella; ma la sua attività non sembra limitarsi solo alle problematiche oncologiche.

Diversi lavori scientifici sembrano confermare l’importanza del consumo di sostanze ricche di licopene anche nelle prevenzione di alcune malattie cardiovascolari, come l’arteriosclerosi e gli attacchi cardiaci, di certe problematiche dermatologiche, come ad esempio gli eritemi solari, scottature, invecchiamento precoce foto indotto.

Altre informazioni positive, riferite a questa molecola, sono le sue capacità di proteggere lì organismo da alcune malattie neurologiche quali il Morbo di Parkinson e l’Alzheimer.

giovanniberetta_vegetables

La regolare assunzione di licopene ne alza la sua concentrazione nel sangue e questa varia in modo consistente in funzione del consumo di frutti e ortaggi “rossi”, soprattutto pomodoro e derivati vari.

Una volta assorbito dal intestino tenue il licopene si concentra soprattutto nei tessuti ricchi di grasso, nella mammella, nelle ghiandole surrenali, nel fegato, nella prostata, nei testicoli ed anche nel liquido seminale.

Il licopene è una molecola con un nome "andrologico", molto presente ed utile nel “mondo andrologico ed urologico” ma non solo.

 

Altre informazioni:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html.