Il diabete mellito gestazionale è caratterizzato da una intolleranza al glucosio di entità variabile che  solitamente inizia o viene diagnosticata per la prima volta in gravidanza e, nella maggior parte dei casi, si risolve non molto tempo dopo il parto (Reece EA, Lancet 2009).

Lo screening in gravidanza è importante per i benefici che si ottengono:

a) riduzione della morbosità e mortalità perinatale

b) riduzione della morbosità materna

c) benefici di salute a lungo termine per la donna.

 

CONSIGLI UTILI :

- nella maggioranza delle donne il diabete gestazionale viene controllato da dieta e attività fisica.

- se dieta e attività fisica non sono sufficienti per controllare il diabete gestazionale, si somministra insulina (in casi particolari anche antiglicemici orali) ; questa condizione si verifica in una percentuale che va dal 10% al 20% delle donne.

- se il diabete gravidico non viene controllato , si corre il rischio di complicazioni del parto come "la distocia di spalla "  a causa della macrosomia fetale (feto con peso maggiore di 4,5 Kg)

- le donne con diabete gestazionale hanno un rischio aumentato ,non quantificabile, di svilluppare un diabete tipo 2 dopo il parto.

Alle donne con fattori di rischio come : macrosomia fetale pregressa(dai 4,5 Kg in su),diabete gestazionale pregresso e indice di massa corporea > 30kg/mq, devono essere sottoposte  a 24-28 settimane a minicurva glcemica con glicemia basale e a 2 ore dopo carico con 75g di glucosio.

E' importante consigliare alle donne che nelle precedenti gravidanze hanno avuto diabete gestazionale e hanno un indice di massa corporea >di 30 kg/mq di ridurre l'apporto calorico a 25 kcal / giorno e di fare una moderata attività fisica (almeno 30 minuti al giorno),prima di affrontare una successiva gravidanza.