Secondo una revisione Cochrane effettuata dalla dott.ssa Lisa J.Moran,e collaboratori, della Monash University di Clayton (Australia), le donne affette da sindrome dell’ovaio policistico possono ottenere notevoli benefici adottando uno stile di vita corretto.

In particolare è stato osservato che tutti gli interventi mirati ad ottenere il raggiungimento e il mantenimento di un peso corporeo ideale per età ed altezza, tramite un’alimentazione corretta ed equilibrata unita ad un’attività fisica regolare e costante, consentono di migliorare anche l’iperandrogenismo e l’insulinoresistenza, che sono due aspetti caratteristici di questa patologia.

Ancora per una volta si evidenzia che adottare uno stile di vita corretto, e mantenere un peso forma, è fondamentale per rimanere in buona salute e per la prevenzione di molte malattie.

In particolare, come dimostrato dai risultati di questa revisione Cochrane,può essere importante anche nel caso di policistosi ovarica.

Ecco quindi, ancora un altro valido motivo per dirvi:

"Seguite un’alimentazione corretta, varia ed equilibrata, e muovetevi….basta anche una semplice passeggiata, a passo svelto, di trenta minuti, ogni giorno!"

 

Cochrane Database Syst Rev, 2011 Feb 16;2:CD007506

 

 

N.B: per ulteriori approfondimenti sulla sindrome dell’ovaio policistico:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/492-sindrome-ovaio-policistico.html

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/451-ciclo-mestruale-alimentazione-amenorrea-dieta-sindrome-ovaio.html