La notte tra il 27 ed il 28 settembre 2015 l'eclissi lunare ha tinto il cielo di rosso.

Il fenomeno astronomico  e' stato percepito in Italia dalle 3.07, quando la luna e' entrata nel cono d'ombra della terra e e' terminato alle 4.47.

L'eclissi lunare Blood Moon?

Questa notte la luna quando e' entrata  nella zona d'ombra della terra ha preso un colore rosso sangue. 

La luce del sole non arriva direttamente  alla Luna, ma riflette quella che filtra il nostro pianeta.

L'atmosfera terrestre si comporta come un prisma e la luce solare viene rifratta : i raggi luminosi  verdi e  blu vengono dispersi nell'aria, mentre gli infrarossi riescono  a raggiungere la luna  , che riflette a noi questo fascio luminoso rosso e e noi abbiamo potuto vedere la Blood Moon.

Il nostro satellite ha una orbita ellittica: il punto  più lontano dal nostro pianeta si chiama apogeo, quello più vicino perigeo.

Stanotte abbiamo avuto un plenilunio nel perigeo:

è la Luna piena più vicina dell'anno: da questo nasce l'appellativo di Superluna.

La prossima volta questo fenomeno si verifichera' nel 2033.

La luna  la scorsa notte e' passata più vicina alla terra di  circa 50.000 km:

il nostro satellite e' apparso circa il 15 per cento più grande e il 30 per cento più luminoso nel cielo : una Superluna.

La luna non puo' diventare piu' grande: e' una illusione ottica,

una piccola magia della nostra percezione visiva.

Il fenomeno eccezionale ha da sempre affascinato o spaventato l'uomo,

nella Bibbia troviamo riferimeni sull'eccezionale fenomeno:

"Il Sole sarà mutato in tenebre e la luna in sangue..."

Ma anche questo effetto da magico si trasforma in romantico ed a Napoli

"...E 'a luna rossa mme parla 'e te..." diventa una canzone.

 

 

(VIAN - DE CRESCENZO)

Vaco distrattamente abbandunato...
Ll'uocchie sott''o cappiello annascunnute,
mane 'int''a sacca e bávero aizato...
Vaco siscanno ê stelle ca só' asciute...
....................
E 'a luna rossa mme parla 'e te,
Io lle domando si aspiette a me,
e mme risponne: "Si 'o vvuó' sapé,
ccá nun ce sta nisciuna..."
E i' chiammo 'o nomme pe' te vedé,
ma, tutt''a gente ca parla 'e te,
risponne: "E' tarde che vuó' sapé?!
Ccá nun ce sta nisciuna!..."
Luna rossa,
chi mme sarrá sincera?
Luna rossa,
se n'è ghiuta ll'ata sera
senza mme vedé...
E io dico ancora ch'aspetta a me,
for''o barcone stanott'ê ttre,
e prega 'e Sante pe' mme vedé...
Ma nun ce sta nisciuna...
Mille e cchiù appuntamente aggio tenuto...
Tante e cchiù sigarette aggio appicciato...
Tanta tazze 'e café mme só' bevuto...
Mille vucchelle amare aggio vasato....
....................
E 'a luna rossa mme parla 'e te,

 

Il fenomeno atmosferico della luna rossa diventa similitudine di straordinario , eccezionale, ed allora ecco che una Barca velocissima e speciale...non puo' che chiamarsi LUNA ROSSA...

 

 

 

 

 

                     

          

         LUIGI MARINO MD PhD  Dry Eye Specialist