La rottura del tendine del bicipite prossimale (quello vicino alla spalla per intenderci), coinvolge uno dei due capi del tendine. Di solito è coinvolto il CLB (Capo Lungo Bicipite) l’altro, CBB (Capo Breve Bicipite) è molto poco frequente.

Quando si verifica questa condizione?

  • Nei pazienti anziani. Di solito è nell’età avanzata  (dai 60 anni in poi) che si può rompere il tendine prossimale del bicipite. Per lo più  è causata da modificazioni degenerative all'interno del tendine del bicipite che porta uno sconvolgimento  della struttura. La sindrome di conflitto o di una lacerazione della cuffia dei rotatori precede il sintomo principale dei pazienti cioè il dolore alla spalla. La rottura prossimale del tendine del bicipite  può poi verificarsi anche durante un'attività banale, e alcuni pazienti possono avere qualche sollievo dal dolore dopo la rottura del tendine danneggiato.
  • Nei pazienti giovani. In questo caso il tendine prossimale del bicipite può rompersi durante un attività come il sollevamento pesi o durante un lancio nello sport, ma questo evento  è abbastanza inusuale.

    Quali sono i sintomi di una rottura del tendine prossimale del bicipite?
    Di solito i pazienti hanno dolore improvviso associato ad un scatto udibile nella zona delle spalle. Il dolore di solito non è significativo, e, come accennato in precedenza, alcuni pazienti possono avere sollievo dal dolore dopo la rottura. Dopo la rottura del tendine, questo si ritrae. I pazienti possono notare un rigonfiamento al braccio in corrispondenza del muscolo bicipite. Questo è dovuto  al fatto che il muscolo si è retratto e ricompattato a livello del  braccio. Questo fenomeno è talvolta indicato come "Muscle Popeye", perché somiglia molto al personaggio Popeye quando indurisce i muscoi.
    Qual è il trattamento per una rottura del tendine prossimale del bicipite?
    Di solito i pazienti non notano alcuna perdita di potenza o forza del braccio né tantomeno della funzione della spalla dopo la rottura del tendine prossimale del bicipite. Clinicamente si nota solo un lieve rigonfiamento del braccio e i sintomi più significativi sono alcune contrazioni del muscolo e un lieve dolore.
  • Nel paziente anziano è sconsigliata la riparazione poiché si è riscontrato che la riparazione determina più dolore.
  • Nel giovane la riparazione chirurgica del tendine prossimale del bicipite è di solito è consigliata poiché questi è ancora molto attivo.

    La ragione perché c’è poca perdita funzionale a seguito di una rottura del tendine prossimale del bicipite  è che ci sono in realtà due capi tendinei del bicipite alla spalla. Infatti abbiamo già detto che il bicipite si inserisce prossimalmente con 2 capi tendinei il CLB e Il CBB. Quindi se si rompe il CLB l’altro capo – il CBB – mantiene la funzione.  Quando invece la rottura avviene al tendine distale del bicipite cioè al gomito, qui il discorso è diverso poiché essendoci un solo capo tendineo, la riparazione chirurgica  è assolutamente necessaria.

    ATTENZIONE: se il dolore alla spalla persiste dopo una rottura prossimale del tendine del bicipite, bisogna allora valutare  altre cause che lo determinano. Tra queste citerei:
  • sindrome da impingement
  • borsite della cuffia dei rotatori
  • lesioni della cuffia dei rotatori
  • piccole fratture